Agricoltura, tre casi per i quali non si ha la nuova Pac

Agricoltura, tre casi per i quali non si ha la nuova Pac

Caso 1. Due agricoltori hanno costituito una società senza chiudere le loro aziende di origine. Hanno acquistato titoli nel 2014 e hanno svolto attività agricola sui terreni acquistati nel 2014. Non avranno accesso ai nuovi titoli nel 2015 perché la società non ha percepito i pagamenti diretti nel 2013, che è una delle condizioni indispensabili per ricevere la nuova Pac.

Caso 2. Un agricoltore possiede titoli e ha affittato tutta la terra e i titoli nel 2011 fino al 10 novembre 2013. Ha presentato la domanda Pac nel 2014, ma non avrà accesso si nuovi titoli nel 2015 perché non ha percepito i pagamenti diretti nel 2013.

Caso 3. Un agricoltore ha venduto i titoli nel 2010 per ragioni finanziarie. Non ha percepito i pagamenti diretti nel 2013 in quanto non possedeva titoli. Nel 2013 ha svolto attività agricola senza presentare la domanda Pac e potrebbe quindi identificarsi in una delle deroghe previste. Ma non avrà diritto ai nuovi titoli nel 2015 perché, oltre a non avere percepito i pagamenti diretti nel 2013, non soddisfa la condizione di non avere mai avuto titoli in proprietà o in affitto.

fonte: Angelo Frascarelli – Università di Perugia

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
nuova Pac

Articoli correlati

Agricoltura, le scoperte dell’estate: ci vuole più soia europea e occorre formazione sulla precisione

Sarà il caldo torrido che porta alla scoperta dell’acqua calda..! In effetti le belle scoperte di questa estate 2017 siccitosa sono

L’agricoltura del futuro? Di precisione e innovativa (ma biologica solo in parte)

Con le brume invernali e il rallentamento dei lavori in campo, c’è più spazio per dare uno sguardo al futuro

Grano duro, Barilla rilancia il contratto di coltivazione per 3 anni con prezzo minimo e premio proteine

Tutto dipende dal tenore di proteine, ma comunque, male che vada, con la varietà Aureo si incassano 219,35 euro/tonnellata se

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*