Come dirigere un’azienda da latte nel 2015

by Roberto Bartolini | dicembre 5, 2014 5:00 pm

Con la fine del regime delle quote latte previsto a partire dal 2015, per le aziende zootecniche si apre un nuovo scenario e la posta in gioco passa attraverso la capacità dell’allevatore di produrre a costi contenuti, con un’alta efficienza della produzione e con una elevata qualità del latte, rispettando ambiente e benessere animale. Questa tesi è sostenuta con vigore e convinzione dal Sata-Aral della Lombardia attraverso la voce dei suoi specialisti, tra i quali Michele Campiotti che tratteggia alcune linee operative che riteniamo molto utili per l’allevatore da latte. Li riportiamo qui di seguito, come una serie di consigli in pillole per una gestione moderna dei collaboratori e dell’azienda zootecnica.

Gestione degli animali

Non si può migliorare l’efficienza di un processo senza un attento monitoraggio di:

In aggiunta occorre:

Gestione del personale

Gestione del business

Pianificare nel breve (2-3 anni) e nel lungo periodo (8-10 anni). Per fare questo occorre tenere conto dei seguenti punti:

Cosa analizzare?

Seguendo questo approccio metodologico con costanza e continuità, i risultati non mancheranno anche nel periodo post quote latte.

Una vacca da latte mentre si alimenta

Una vacca da latte mentre si alimenta.

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/come-dirigere-unazienda-da-latte-nel-2015/