Advertisement

Depositi gasolio agricolo, posticipato il divieto di installare le vecchie vasche

Depositi gasolio agricolo, posticipato il divieto di installare le vecchie vasche

Con un nuovo decreto legislativo è stato posticipato al 5 settembre 2018 il divieto di vendere o installare nuovi serbatoi di gasolio agricolo con la vecchia “vasca”, dal momento che un provvedimento ministeriale del 2017 aveva aumentato la capacità della vasca di contenimento sottostante i contenitori per lo stoccaggio del gasolio dal 50 al 110% della loro capacità teorica.

Dunque sino al 5 settembre prossimo i serbatoi in uso continuano ad andare bene, mentre chi detiene depositi di liquidi infiammabili con capacità superiore a determinati limiti (6000 litri per gli agricoltori e 1000 litri per tutti gli altri) deve presentare la Scia ai Vigili del Fuoco.

I requisiti da rispettare

Oltre alla capacità della vasca di contenimento, il serbatoio deve avere un limitatore di carico capace di bloccare il riempimento del fusto al 90% della sua capacità geometrica.

La pompa di erogazione deve possedere un dispositivo di blocco per evitare il funzionamento a secco e il surriscaldamento del motore.

La valvola di sfiato deve essere posta a un’altezza di almeno 2,40 metri.

Il maggior volume della vasca di contenimento serve a evitare gli sversamenti accidentali, ma in caso di incendio agevola anche il lavoro dei pompieri.

Tutte le altre notizie sul nuovo provvedimento si trovano nel decreto legislativo del 22/11/2017.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
gasolio agricolo

Articoli correlati

Nuova Pac: il caso di chi non ha mai fatto domanda

Poniamo il caso di un agricoltore con 6 ettari di terreno che coltiva la terra in Basilicata, ma non ha

L’agricoltura del futuro? Di precisione e innovativa (ma biologica solo in parte)

Con le brume invernali e il rallentamento dei lavori in campo, c’è più spazio per dare uno sguardo al futuro

Sono un agricoltore e oggi vendo il mio terreno. Chi incassa la Pac 2017?

Sull’incasso dei pagamenti Pac le casistiche sono numerose e sempre fonte di dubbi per gli agricoltori, e per questo vale

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*