Frumento: solo se si semina presto vale la pena spendere per la concia insetticida

by Roberto Bartolini | Ottobre 19, 2015 10:26 am

Se il frumento si semina presto di solito si produce di più, ma solo a patto che la pianta sia difesa dagli afidi che sono vettori del nanismo giallo. Quindi oltre alla difesa fungicida occorre aggiungere anche una difesa insetticida. Ma la spesa in più a cui si va incontro viene effettivamente ripagata?

Cosa è successo su due varietà di grano tenero

Per rispondere a questa ovvia domanda dell’agricoltore, l’Università di Torino ha eseguito una sperimentazione in pieno campo su due varietà di grano, il Rebelde (che è un frumento di forza medio-tardivo) e l’Andalusia (che è un panificabile medio precoce).

Su entrambe le varietà sono state effettuate due modalità di concia:

  1. convenzionale con la sola difesa fungicida a base di Redigo (protioconazolo);
  2. con doppia difesa fungicida e insetticida con la miscela di Scenic (fluxastrobin, protioconazolo e tebuconazolo) e di Lotus 600 FS.

La miscela conciante fungicida-insetticida ha portato nel caso della semina al 30 settembre un aumento di produzione pari al 25% (su una produzione di 80 ql/ha si tratta di 20 ql/ha in più, che non sono pochi); mentre nel caso di semina il 18 ottobre la miscela fungicida-insetticida non ha avuto alcun effetto sulla produzione.

Vale la pena spendere solo se si semina presto

Dunque la conclusione è che vale la pena di spendere per la concia insetticida in aggiunta a quella fungicida solo se si semina presto. Seminare presto significa anche ampliare la finestra utile di semina e permettere una migliore e più razionale programmazione dei lavori in azienda.

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/frumento-solo-se-si-semina-presto-vale-la-pena-spendere-per-la-concia-insetticida/