Il dissodatore per interventi di emergenza su suoli compatti

Il dissodatore per interventi di emergenza su suoli compatti

Quest’anno tutte le regioni italiane, nell’ambito dei nuovi PSR, prevederanno una misura di sostegno dedicata alle cosiddette lavorazioni conservative. In pratica, gli agricoltori che si impegnano a sostituire aratura ed erpicature con sistemi di minima lavorazione e semina su sodo avranno benefici economici per 5 anni con somme variabili da regione a regione, ma sempre nella misura di alcune centinaia di euro all’ettaro. L’impegno è quello di non utilizzare attrezzi che vanno in profondità e che rivoltano le fette del suolo, allo scopo di mantenere una buona struttura degli aggregati e aumentare il tasso di sostanza organica.

Una deroga alle lavorazioni finanziate dai PSR

Come negli anni passati in un’analoga misura di aiuti prevista dalle regioni Veneto e Lombardia, la norma prevede alcune deroghe all’uso delle attrezzature nel caso in cui il terreno si trovi in condizioni di forte compattamento a causa di andamenti climatici eccezionalmente avversi. In questi casi l’agricoltore può fare la richiesta alla sua regione di usare dissodatori per ripristinare un adeguato drenaggio del suolo.

Lama singola di estrema robustezza

Tra le attrezzature contemplate c’è anche il dissodatore a lama singola, una soluzione di estrema robustezza e durata che permette di ottenere un’elevata luce da terra e che garantisce lavorazioni senza alcun intasamento a profondità variabili da 15 a 40 cm.

L’altezza da terra delle lame permette all’attrezzo in questione, il Kverneland CLI, di entrare in combinazione anche con la seminatrice nel caso di utilizzi al di fuori delle misure sulle lavorazioni conservative previste dai PSR.

Il dissodatore CLI può essere combinato con la seminatrice e con altri attrezzi.

Il dissodatore CLI può essere combinato con la seminatrice e con altri attrezzi.

L’attacco posteriore retrattile consente di posizionare l’attrezzo eventualmente in combinazione a una maggiore distanza per garantire una spaziatura adeguata ed evitare di urtare contro i denti.

L’attacco posteriore retrattile consente di posizionare l’attrezzo eventualmente in combinazione a una maggiore distanza per garantire una spaziatura adeguata ed evitare di urtare contro i denti.

Grazie alle diverse regolazioni si può variare sia la larghezza che la profondità di lavoro delle lame a diverse altezze.

Grazie alle diverse regolazioni si può variare sia la larghezza che la profondità di lavoro delle lame a diverse altezze.

La variazione della larghezza di lavoro va da 3 a 4 metri. La lama, che ha grandi dimensioni (200 x 200 x 10 cm) è rinforzata con supporti dentati e un sistema di attacco sia frontale che posteriore.

L’ancora curvata del CLI solleva il terreno senza rivoltarne le fette e i denti esercitano una pressione continua mantenendo costanti le vibrazioni, così da accentuare l’effetto sul terreno.

Per maggiori informazioni su questa macchina, leggi la scheda del dissodatore Kverneland CLI: clicca qui.

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.



Related Articles

Il concessionario 3.0 è motore fondamentale per portare l’innovazione in campo

L’industria della meccanizzazione sta sfornando attrezzature innovative sempre più sofisticate, ma anche sempre più utili per l’agricoltore che vuole rimanere

Sul terreno arato, molti attrezzi agricoli deludono: il motivo è nella scelta sbagliata

Girando le campagne, in molti casi sentiamo dire: «Ho usato quel nuovo coltivatore al posto dell’erpice rotante per affinare le

L’agricoltura conservativa nelle aziende zootecniche porta molti vantaggi ambientali ed economici

Finalmente anche la sperimentazione agronomica ufficiale, oltre ai tanti agricoltori che già la applicano, decreta che l’agricoltura conservativa nelle aziende

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment