Incentivi per gli investimenti delle aziende agricole: il bando 4.1.01 dei PSR Lombardia

by Roberto Bartolini | Ottobre 20, 2015 10:04 am

Mancano ancora due settimane per il bando 4.1.01 dei PSR Lombardia che incentiva gli investimenti delle aziende agricole della Regione Lombardia. Dal 3 settembre scorso fino al prossimo 3 novembre 2015 gli agricoltori possono presentare la domanda per via telematica tramite la compilazione della domanda informatizzata presente nel Sistema Informatico delle Conoscenze della Regione Lombardia (SISCO).

Ecco la documentazione necessaria da allegare alla domanda:

  1. Piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola
  2. Progetto delle opere
  3. Computo metrico analitico estimativo delle opere redatto dal progettista
  4. Copia del titolo abilitativo agli interventi edilizi previsti dal progetto
  5. Progetto-disposizione layout degli impianti a firma del progettista
  6. Tre preventivi di spesa nel caso di acquisto impianti, attrezzature, macchinari, eccetera; unitamente a una breve nota contenente le motivazioni tecnico-economiche della scelta (che non deve essere giustificata con il prezzo più basso).
  7. Dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa alla autorizzazione del proprietario, nel caso sia soggetto diverso, a effettuare gli interventi
  8. Dichiarazione sostitutiva di atto notorio di avere o non avere richiesto per gli interventi oggetto di contributo il finanziamento con altre fonti di aiuto diverse dal PSR

Nuove macchine e attrezzature ammissibili all’aiuto PSR Lombardia

Queste sono le macchine e le attrezzature agricole che possono essere oggetto di incentivo di questo bando dei PSR Lombardia.

 

A) Sistemi di dosaggio a rateo variabile degli effluenti di allevamenti.

 

B) Nuove attrezzature atte a promuovere la conservazione e il miglioramento qualitativo delle risorse idriche attraverso la prevenzione dell’inquinamento delle acque superficiali, quali:

 

C) Nuovi trattori, macchine e attrezzature per semplificare e razionalizzare le tecniche colturali della mimina lavorazione e della semina su sodo limitatamente a:

 

D) Sistemi di navigazione GPS per il controllo di tutte le operazioni colturali.

Il piano aziendale

Soffermiamoci ora sul primo punto che è il Piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola, che è una novità introdotta nei nuovi PSR.

Il piano aziendale deve contenere i seguenti capitoli redatti da parte dell’agricoltore o di un suo consulente:

Ammontare del contributo

Il contribuito del bando 4.1.01 dei PSR Lombardia oscilla dal 35 al 55% della spesa ammessa, a seconda che l’azienda sia condotta o meno da giovani agricoltori e si trovi o meno in aree svantaggiate.

La spesa minima ammissibile per ciascuna domanda è di 20.000 euro per aziende in zone svantaggiate e di 40.000 euro per le aziende in aree non svantaggiate. Il massimale di spesa ammissibile per ogni domanda è di 3.000.000 di euro.

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/incentivi-per-gli-investimenti-delle-aziende-agricole-il-bando-4-1-01-dei-psr-lombardia/