La Pac 2021 parte col regime transitorio. Tutto quello che c’è da sapere

La Pac 2021 parte col regime transitorio. Tutto quello che c’è da sapere

La nuova Pac partirà il 1° gennaio 2023, quindi abbiamo di fronte due anni di regime transitorio, che partirà dal 1° gennaio 2021. In questo articolo illustriamo tutto quello che c’è da sapere su titoli, pagamenti diretti, aiuti accoppiati, riserva nazionale e Psr.

Titoli Pac 2021

Gli attuali titoli detenuti dagli agricoltori sono prorogati per il 2021 e il 2022 e il sistema dei pagamenti non cambia. Gli Stati membri possono tuttavia attuare la convergenza, che è quel meccanismo che avvicina il valore dei titoli, alti o bassi che siano, al valore medio nazionale che è di 217,64 euro/ha. Quindi da questo punto di vista il valore dei titoli è in movimento per altri due anni.

Pagamenti diretti Pac 2021

I pagamenti diretti Pac 2021 rimangono confermati con cinque componenti:

  1. Pagamento di base.
  2. Pagamento greening (pari al 51% del pagamento di base).
  3. Pagamento giovani agricoltori (pari al 50% del pagamento di base).
  4. Pagamento accoppiato.
  5. Pagamenti per i piccoli agricoltori.

Sostegno accoppiato Pac 2021: coltivazioni

Riportiamo i nuovi valori stimati per il 2021 sulle coltivazioni:

  • Soia (nord Italia): 70 euro/ha.
  • Colture proteoleaginose (centro Italia): 50 euro/ha.
  • Frumento duro (centro-sud Italia): 100 euro/ha.
  • Leguminose da granella ed erbai di sole leguminose (sud Italia): 25 euro/ha.
  • Riso: 150 euro/ha.
  • Barbabietola da zucchero: 750 euro/ha.
  • Pomodoro da industria: 175 euro/ha.
  • Olivo:
    • Liguria, Puglia e Calabria: 90 euro/ha.
    • Superfici con pendenza media maggiore del 7,5% per Puglia e Calabria: 105 euro/ha.
    • Superfici che aderiscono al regime di qualità: 110 euro/ha.

Sostegno accoppiato Pac 2021: produzioni animali

Per quanto riguarda le produzioni animali, invece, questi sono i valori:

  • Vacche da latte di allevamenti di qualità: 70 euro/capo.
  • Vacche da latte di allevamenti di qualità in zone montane: 160 euro/capo.
  • Bufale da latte 40 euro/capo.
  • Bovini da carne:
    • Vacche nutrici da carne a duplice attitudine iscritte albo o anagrafe: 120 euro/capo.
    • Vacche nutrici a duplice attitudine iscritte ad albo o registro e inserite in piani di selezione razza: 145 euro/capo.
    • Vacche nutrici non iscritte di allevamenti non iscritti nella BDN come allevamenti da latte: 65 euro/capo
    • Capi bovini macellati di età tra 12 e 24 mesi allevati per almeno 6 mesi: 40 euro/capo.
    • Per tutti gli altri capi macellati: 60 euro/capo
  • Ovini:
    • Agnelli da rimonta: 25 euro/capo
    • Capi ovini e caprini macellati: 6 euro/capo

Riserva nazionale Pac 2021

Anche per il 2021 è consentito l’accesso alla riserva nazionale, molto importante per giovani e nuovi agricoltori, che così possono accedere ai titoli. Il valore unitario dei titoli da riserva nazionale sarà di 210 euro/ha, al quale aggiungere il valore del greening e il pagamento per giovani agricoltori.

Piani di sviluppo rurale

Gli attuali PSR sono prorogati sino al 31 dicembre 2022.

Fondo grano duro

Confermati 100 euro/ha nei limiti dei 50 ettari per azienda, per contratti triennali di filiera. Per l’annualità 2021 i contratti devono essere sottoscritti entro il 3 dicembre 2020. Obbligatorio il ricorso a semente certificata.

Fondo competitività filiere per mais e proteine vegetali

Sono previsti 100 euro/ha per coloro che siglano contratti di coltivazioni triennali. L’aiuto si applica alle produzioni di mais, soia e legumi per la trasformazione e non per la produzione da seme, insilata, foraggio e biogas.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
pac 2021pac 2021-2027Pac 2023-2027

Related Articles

PSR Puglia, nelle misure agroambientali sono ammessi solo il sodo e lo strip-till

Nel nuovo PSR della Regione Puglia la misura M10, che finanzia i comportamenti virtuosi degli agricoltori, oltre all’applicazione dei principi

Niente PAC per gli agricoltori con nuove partite IVA

È stata introdotta di recente una modifica sull’agricoltore attivo. La novità riguarda la partita IVA attivata in campo agricolo successivamente alla

Il nuovo “corso verde” europeo è una grande opportunità per gli agricoltori

L’Unione europea ha lanciato la sua sfida al clima e all’ambiente con il programma chiamato “Green Deal” (che tradotto significa

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment