Le migliori varietà di girasole consigliate per le prossime semine

by Roberto Bartolini | Febbraio 17, 2015 6:08 am

Centoventi mila ettari concentrati per lo più nelle Marche, in Umbria e in Toscana: è l’estensione in Italia del girasole, un prodotto che continuiamo a importare per la maggior parte del nostro fabbisogno ma che sino al 2020 godrà di un sostegno accoppiato previsto dalla nuova Pac che dovrebbe consentirne una rapida e ulteriore espansione.

Le valutazioni annuali del CRA

Il CRA (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione) insieme ad altri enti ha svolto anche nel 2014 le prove varietali per valutare i materiali genetici in commercio più produttivi e fornire così una indicazione di massima agli agricoltori per le semine 2015.

La resa in acheni

La resa in acheni dei 28 ibridi in prova ha superato in media le 4 t/ha nelle tre regioni. Si sono distinti cinque ibridi:

Il contenuto in olio

Il contenuto in olio degli acheni è stato in media, per gli ibridi testati, intorno al 50% della sostanza secca. In particolare ecco i dati per i 5 ibridi più produttivi:

Altri ibridi che si sono comportati bene dal punto di vista produttivo sono Mas 83R di Maisadour, Siklos CL di APSOVsementi, NK Octava di Syngenta, DKF 333 di Syngenta, che hanno superato le 4,10 t/ha.

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/le-migliori-varieta-di-girasole-consigliate-per-le-prossime-semine/