I nuovi titoli Pac si assegnano solo nel 2015

I nuovi titoli Pac si assegnano solo nel 2015

Un concetto chiave della Pac merita di essere ribadito ai nostri agricoltori. Il 2015 è un anno cruciale, perché quest’anno vengono cancellati tutti i vecchi titoli e Agea assegna a ogni agricoltore i nuovi titoli Pac che varranno sino al 2020.

Ma è prevista solo per quest’anno una sola e unica assegnazione dei titoli Pac, e questo è il fatto importante. Se infatti un agricoltore non presenta quest’anno ad Agea la domanda per l’assegnazione dei nuovi titoli, questo agricoltore non li potrà più avere negli anni futuri, e quindi è fondamentale tenere ben presente questa norma assai vincolante e che può incidere in maniera significativa sul bilancio finale dell’azienda.

Obbligatorio presentare il piano colturale

Altro aspetto importante della nuova Pac è l’introduzione obbligatoria per gli agricoltori che presentano la domanda nel 2015 dell’indicazione del piano colturale annuale. È uno strumento essenziale per la corretta gestione dei requisiti del pagamento greening, come la diversificazione colturale e la predisposizione delle aree ecologiche, dette EFA. Si tratta di un ulteriore e nuovo adempimento che dovrà seguire modalità che Agea indicherà prossimamente con un apposita informativa.

Si deve aspettare sempre qualche nuova precisazione!

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
pac 2015

Articoli correlati

Aiuto di 200 euro/ha per grano duro in filiera: la tipologia del contratto e gli obblighi dell’agricoltore

Alcuni lettori ci hanno chiesto ulteriori chiarimenti sul decreto “Fondo grano duro”, che stanzia 10 milioni di euro per i

Anche la disoccupazione agricola è compatibile con i pagamenti tramite voucher

Novità interessante nella circolare n. 170 dell’Inps del 13 ottobre, che stabilisce come nel settore agricolo, tra coloro che percepiscono

Nuove regole sull’etichettatura della pasta di semola di grano duro: l’origine è obbligatoria

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il tanto discusso decreto sull’etichettatura della pasta di semola di grano duro. Gli obiettivi della

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*