ONE 40, con l’azoto stabilizzato no alle perdite e tutto a bersaglio

by Roberto Bartolini | Febbraio 16, 2015 6:05 am

È tempo di pensare alla concimazione dei frumenti e, visto che è proprio la disponibilità di azoto a determinare i quintali che si raccoglieranno ma anche la qualità della granella, sarebbe opportuno almeno sperimentare i cosiddetti concimi speciali che hanno la funzione di limitare le perdite e quindi rifornire le radici nella giusta dose nei momenti di maggior fabbisogno.

L’agricoltore lamenta che sono più cari dei tradizionali: è vero, ma i conti vanno fatti alla fine e non solo quando si tratta il prezzo del concime. La maggior parte di coloro che li stanno usando sono del parere che il maggior costo si ripaga ampiamente, e anzi con gli interessi!

Linea ONE di Agrium nei PAG a Mantova e Firenze

Tra i tanti prodotti in commercio, la linea ONE di Agrium è stata scelta per essere distribuita nei PAG (Progetto Agronomico Globale) che Kverneland insieme ad altre società partner ha realizzato presso l’azienda Rossi di Castiglione delle Stiviere (Mantova) e presso la Fattoria di Corte dei Marchesi de Frescobaldi a Borgo San Lorenzo (Firenze).

Ecco come agisce l’inibitore Agrotrain

ONE 40 non contiene azoto in forma nitrica, ma nella cosiddetta forma stabilizzata, grazie alla presenza di un inibitore dell’ureasi brevettato che si chiama Agrotrain. Questo inibitore, che non interferisce con la flora microbica del suolo, annulla la formazione di ammoniaca gassosa, che inizia dal momento della distribuzione in campo del fertilizzante raggiungendo l’apice dopo 7-8 giorni, con perdite di azoto anche del 60%. Molto utile la presenza di zolfo, per aumentare il livello qualitativo della granella di frumento.

Né il pH né la diversa tessitura dei suoli influenzano l’attività di Agrotrain, che mette a disposizione della pianta azoto in forme assimilabili, raddoppiando di fatto l’efficienza del concime messo in campo.

Le dosi in campo

Le dosi consigliate per le principali colture sono:

La strategia nel PAG di Castiglione delle Stiviere

Per la concimazione del frumento, nel caso del campo della varietà foraggera Ludwig di Castiglione delle Stiviere, lo schema operativo è il seguente:

  1. 40 unità/ha in accestimento
  2. 100 unità/ha in levata

La prima distribuzione del concime è stata effettuata nella prima settimana di febbraio.

Lo spandiconcime a doppio disco Kverneland Exacta CL EW con tramoggia della capacità di 1100-2000 litri con larghezza di lavoro da 10 a 24 metri è ideale per le aziende di medie dimensioni.

Lo spandiconcime a doppio disco Kverneland Exacta CL EW con tramoggia della capacità di 1100-2000 litri con larghezza di lavoro da 10 a 24 metri è ideale per le aziende di medie dimensioni.

[1]

Easy Set è il dispositivo montato su ogni disco che permette una facile applicazione delle tabelle di spandimento a seconda del tipo di concime utilizzato. Due piatti dosatori azionati idraulicamente, ognuno dotato di tre aperture per lo scarico, assicurano un flusso uniforme del fertilizzante dalla tramoggia ai dischi di distribuzione.

[2]

Sistema Centre Flow, il punto di forza degli spandiconcime Kverneland. Tutti i granuli sono già in rotazione e in movimento prima che giungano alle pale di distribuzione. Ciò previene la frammentazione dei granuli che potrebbe verificarsi nell’impatto con le pale, mantenendo intatte le caratteristiche del concime.

Endnotes:
  1. [Image]: http://ilnuovoagricoltore.it/wp-content/uploads/2015/02/Easy-Set-e1424423383575.jpg
  2. [Image]: http://ilnuovoagricoltore.it/wp-content/uploads/2015/02/Centre-Flow-e1424423492453.jpg

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/one-40-con-lazoto-stabilizzato-no-alle-perdite-e-tutto-a-bersaglio/