DEKALB Smart Planting

Pac, attenzione agli affitti: dal 2020 c’è il rischio di perdere i titoli

Pac, attenzione agli affitti: dal 2020 c’è il rischio di perdere i titoli

Come abbiamo già scritto sul nostro sito, il sostegno della nuova Pac 2021-2027 potrebbe essere ancora basato sui titoli, ma si potrebbe anche verificare da parte del nostro paese la scelta del superamento dei titoli sostituendoli con un pagamento uniforme per ettaro. Poiché tuttavia non è ancora stato deciso nulla, molti agricoltori si chiedono cosa succederà agli affitti stipulati da oggi in avanti. E al momento è possibile fare delle ipotesi.

Prendiamo come esempio un agricoltore che ha in proprietà 50 ettari di terra e che ogni anno affitta 15 ettari a un altro agricoltore. Per il 2019 l’agricoltore può affittare tranquillamente, in quanto i nuovi titoli, se l’Italia deciderà di continuare con il sistema attuale, verranno assegnati nel 2021 sulla base dei pagamenti percepiti nel 2020.

Ma attenzione, perché l’anno decisivo è il 2020. Infatti se in quell’anno l’agricoltore manterrà la conduzione su tutti i suoi 50 ettari riceverà i nuovi titoli 2021-2027, ma se nel 2020 affitterà ancora 15 ettari, riceverà i nuovi titoli solo su 35 ettari, dato che sui 15 rimanenti a prendere i titoli sarà l’affittuario, dal momento che i nuovi titoli del 2021 si assegneranno sulla base dei pagamenti percepiti nel 2020.

Se invece l’Italia deciderà di abolire i titoli per sostituirli con un pagamento uniforme per ettaro, per il suddetto proprietario non ci dovrebbero essere problemi.

Dunque ad oggi si potrebbero prospettare seri problemi solo per coloro che hanno in essere un contratto di affitto pluriennale con scadenza oltre il 2020, in quanto i nuovi titoli sarebbero assegnati all’affittuario se l’Italia deciderà di continuare con i titoli Pac.

In ogni caso, visto che non si sa ancora quale strada imboccherà l’Italia, a nostro avviso sarebbe opportuno stipulare da oggi in poi solo contratti annuali e con scadenza a dicembre 2019.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
affitto terreni agricolipac 2021-2027titoli pac

Articoli correlati

Glifosate, stop agli equivoci: ecco cosa hanno dichiarato gli organismi di controllo

Ci voleva come sempre l’intervento rigoroso di chi guarda le cose con l’occhio disincantato dello scienziato, per venire a sapere

Corteva, il nuovo marchio agricolo nato dalla fusione di tre giganti

Tante innovazioni in arrivo per un progresso sostenibile in agricoltura. Lo promette Corteva, nuovo marchio nato dalla fusione di tre

Nuovo PSR Veneto, con l’ottimizzazione ambientale altri soldi per gli agricoltori virtuosi

Ottimizzazione ambientale delle tecniche agronomiche e irrigue. Si chiama così la una nuova misura, indicata con il numero 10.1.2 nel

1 commento

Scrivi un commento
  1. cristina
    cristina 25 Settembre, 2019, 16:39

    Buongiorno Dottor Bartolini, ci sono aggiornamenti in merito alla Pac per terreni dati in affitto? Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*