Offerta Botte Kverneland

Pac: i vincoli per le azotofissatrici utilizzate nelle aree ecologiche (EFA)

Pac: i vincoli per le azotofissatrici utilizzate nelle aree ecologiche (EFA)

Le aziende agricole che hanno più di 15 ettari a seminativo sono obbligate dalla nuova Pac a destinare il 5% di tale superficie alle cosiddette aree di interesse ecologico, denominate EFA.

Tra le possibili opzioni ammesse per le aree di interesse ecologico c’è anche la semina delle colture azotofissatrici che, se destinate alle EFA, devono sottostare a due vincoli:

  1. Il rispetto dei vincoli della direttiva 91/676/CEE (detta Direttiva Nitrati) nelle zone vulnerabili ai nitrati per quanto riguarda i massimali di apporto azotato al suolo.
  2. Il rispetto della distanza di almeno dieci metri dal ciglio di sponda dei corpi idrici individuati dalle Regioni ai sensi del D,L. n.152 del 3 aprile 2006 e ad almeno 5 metri dal ciglio di sponda dei restanti corsi di acqua secondo la direttiva 2000/60/CE.

Una volta rispettati questi due vincoli, alle colture azotofissatrici seminate sulla superficie EFA si possono applicare sia i trattamenti diserbanti sia eventuali concimazioni.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
aree interesse ecologiconuova Pac

Articoli correlati

2015: come cambierà il reddito delle aziende cerealicole

I cereali sono una delle produzioni chiave dell’Italia agricola e tutti si chiedono quali effetti avrà la nuova Pac, che

PSR 2015-2020: ecco i bandi già aperti per ottenere i finanziamenti

Procede a rilento, anche a causa della pausa estiva, l’attività degli assessorati regionali per la predisposizione dei bandi relativi alle

Stop al glifosate: alcune regioni varano delibere e mozioni, ma sono frutto di ignoranza

L’Italia ancora una volta è il paese degli assurdi paradossi. Importiamo almeno il 40% del grano che ci occorre per mangiare,

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*