Pac, il regime semplificato per piccoli agricoltori: scadenza 15 ottobre

by Roberto Bartolini | Lug 24, 2015 11:15 am

Gli agricoltori potenzialmente interessati al regime semplificato della Pac, che si applica a chi ha un livello massimo di pagamenti diretti pari a 1250 euro, in Italia sono davvero moltissimi. Infatti sono circa 750 mila gli agricoltori che percepiscono una Pac al di sotto di 1250 euro, pari a due terzi di tutti i beneficiari.

Gli agricoltori che a seguito della presentazione della domanda unica 2015 hanno ottenuto l’attribuzione dei nuovi titoli Pac, possono optare per il regime semplificato dedicato ai piccoli agricoltori solo nel 2015 e devono presentare la domanda, per esercitare questo diritto, ad Agea o agli organismi pagatori entro e non oltre il 15 ottobre 2015. Si tratta di una domanda aggiuntiva a quella già presentata entro il 15 giugno scorso.

I tre vantaggi per gli agricoltori

Quali sono i vantaggi che derivano aderendo al regime semplificato?

  1. Gli agricoltori sono esonerati dalle pratiche del Greening (leggi questo articolo[1] per saperne di più).
  2. La domanda di accesso è più semplice.
  3. La condizionalità e i controlli sono semplificati.

Il pagamento annuo col regime semplificato

L’importo del pagamento annuo per ciascun agricoltore ha un livello massimo di 1250 euro/azienda e tutti gli agricoltori possono partecipare a questo regime, anche chi ha diritto a importi Pac maggiori, purché si accontenti di ricevere al massimo 1250 euro.

Il piccolo agricoltore può decidere di recedere dal regime semplificato in un anno successivo al 2015, ma non potrà poi più rientravi.

Endnotes:
  1. leggi questo articolo: http://www.ilnuovoagricoltore.it/greening-esenzioni-sanzioni/

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/pac-il-regime-semplificato-per-piccoli-agricoltori-scadenza-15-ottobre/