Per De Cecco non basta il grano italiano per fare una pasta eccellente

by Roberto Bartolini | Maggio 18, 2020 10:48 am

Quando si dice il tempismo! Col coronavirus il governo si è accorto finalmente che è strategico produrre più grano, più mais, più soia, più carne made in Italy. E cosa fa De Cecco? Pubblica una pagina intera su un quotidiano nazionale dove afferma che per fare una grande pasta non basta il grano italiano.

Complimenti! Proprio in questo momento che dobbiamo fare squadra e restituire valore alle nostre produzioni, De Cecco è orgogliosa di affermare che «la nostra semola ideale si ottiene tramite una miscela di diversi grani che non crescono tutti nello stesso posto. Noi li troviamo non solo in Italia, ma anche in Arizona e in California». Brava De Cecco, alla faccia del “fondo filiere” appena varato dal governo[1] e della assoluta necessità di limitare le nostre importazioni!

Ma non finisce qui, perché De Cecco aggiunge: «Selezioniamo il grano italiano per il sapore, il grano californiano e dell’Arizona per la quantità e la qualità delle proteine». Quindi si deduce che gli agricoltori italiani non sanno produrre grano duro con tenore proteico adatto alla pasta di qualità. Un’affermazione del tutto gratuita che si scontra con il successo crescente decretato dai consumatori per i marchi di pasta prodotta con grano italiano 100%.

In Italia se si fanno le cose per bene in campo, a cominciare dalla scelta di varietà di grano duro giuste e certificate, si ottengono tenori proteici del tutto simili ai grani esteri, ma occorre creare una filiera assicurando agli agricoltori assistenza tecnica e giuste remunerazioni.
Gli esempi di filiere vincenti grano duro italiano-pasta di alta qualità sono ormai tantissimi e dovremo tutti darci da fare per incrementarli, dal momento che il consumatore è disposto a pagare qualità e italianità. È evidente che in Italia il grano duro che produciamo non basta e quindi De Cecco e altri grandi marchi devono importare… ma almeno evitate di farne un vanto, con tanto di pubblicità sui giornali.

Endnotes:
  1. appena varato dal governo: http://www.ilnuovoagricoltore.it/nuovo-decreto-agricoltura-100-euro-ettaro-per-mais-soia-e-legumi-con-contratti-di-coltivazione/

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/per-de-cecco-non-basta-il-grano-italiano-per-fare-una-pasta-eccellente/