PSR Toscana: da 220 a 830 euro a ettaro per i comportamenti virtuosi in campo

by Roberto Bartolini | Luglio 21, 2015 12:03 pm

Approvata insieme ad altri quattro PSR regionali, la sottomisura 10.1 del nuovo PSR Toscana che riguarda i “Pagamenti per impegni agroclimatici ambientali”, alla quale dedichiamo questo approfondimento, si articola in cinque operazioni:

  1. 10.1.1 – Conservazione del suolo e della sostanza organica
  2. 10.1.2 – Miglioramento della gestione degli input chimici e idrici
  3. 10.1.3 – Miglioramento dei prati e pascoli con finalità ambientali
  4. 10.1.4 – Conservazione delle risorse genetiche animali per salvaguardare la biodiversità
  5. 10.1.5 – Coltivazione delle varietà locali a rischio di estinzione

 

Concentriamoci per il momento sul suolo, cioè sulla prima misura chiamata 10.1.1, che prevede per l’agricoltore uno dei seguenti impegni:

  1. Semina su sodo
  2. Introduzione delle colture di copertura (cover crops)
  3. Inerbimento delle colture arboree specializzate

1. Semina su sodo

L’impegno, che deve interessare almeno il 20% della superficie aziendale a seminativi, prevede:

La semina su sodo, per ritenere valido il pagamento del premio e superare i controlli in azienda, va effettuata con seminatrici idonee.

La semina su sodo, per ritenere valido il pagamento del premio e superare i controlli in azienda, va effettuata con seminatrici idonee.

2. Introduzione delle colture di copertura

L’impegno deve interessare almeno il 20% della superficie a seminativo (sulla base di una rotazione in 5 anni delle colture) e prevede:

Con l’introduzione delle cover crops anche in Toscana vengono premiate le minime lavorazioni, comprese quelle sulle colture principali.

Con l’introduzione delle cover crops anche in Toscana vengono premiate le minime lavorazioni, comprese quelle sulle colture principali.

3. Inerbimento delle colture arboree specializzate

L’impegno si applica a vigneti, oliveti e frutteti (castagneti esclusi) e deve interessare almeno il 50% della superficie aziendale a colture specializzate. Si prevede uno dei seguenti impegni:

L’inerbimento delle colture arboree specializzate favorisce la maggiore portanza del suolo, il contenimento delle emissioni di gas clima alteranti e la riduzione dell’erosione.

L’inerbimento delle colture arboree specializzate favorisce la maggiore portanza del suolo, il contenimento delle emissioni di gas clima alteranti e la riduzione dell’erosione.

Quanto valgono i premi

I premi migliorano combinando più operazioni:

In combinazione con la misura 10.1.2 (“Miglioramento input chimici e idrici”):

In combinazione con la misura 11 che riguarda l’agricoltura biologica:

Quali conclusioni operative possiamo trarre? Che rispetto ad altre regioni la Toscana premia prevalentemente la tecnica del sodo o minimum tillage, ma grazie all’introduzione delle colture di copertura si riescono a ottenere ugualmente premi interessanti anche adottando le tecniche di minima lavorazione più semplici e praticabili su quasi tutti i terreni, strip tillage compreso.

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/psr-toscana-da-220-a-830-euro-a-ettaro-per-i-comportamenti-virtuosi-in-campo/