Advertisement

Trasferimento titoli Pac entro il 15 maggio: come procedere per non fare errori

Trasferimento titoli Pac entro il 15 maggio: come procedere per non fare errori

Il trasferimento titoli Pac per l’anno 2018 deve essere eseguito entro e non oltre il 15 maggio 2018 e comunicato all’organismo pagatore Agea. Indichiamo qui di seguito le modalità e le procedure operative da seguire per il trasferimento titoli Pac senza fare errori.

Attenzione alla data di protocollo della domanda

Fondamentale è la data di protocollazione del trasferimento rilasciata dall’organismo pagatore rispetto alla data di scadenza fissata. Per esempio, la domanda di trasferimento titoli Pac che è stata protocollata il 10 maggio 2018 produce effetti a partire dalla campagna 2018, mentre la domanda protocollata in data 20 giugno 2018 produce effetti a partire dalla campagna 2019.

Chi deve essere agricoltore attivo?

Si tratta di una domanda molto frequente da parte degli agricoltori. Il cedente i titoli può anche non essere agricoltore attivo, mentre il cessionario (cioè colui che riceve i titoli) deve essere in possesso del requisito di agricoltore attivo. Tale requisito va posseduto alla data di presentazione della domanda di trasferimento titoli Pac nel sistema informatico Agea.

Il requisito non sussiste nel caso di successione effettiva o anticipata, cioè un erede può ricevere i titoli anche senza essere agricoltore attivo. Anche in caso di recesso anticipato del contratto di affitto, trattandosi di rientro dei titoli, il cessionario non deve soddisfare il requisito di agricoltore attivo.

I documenti richiesti per il trasferimento titoli Pac

Le numerose fattispecie di trasferimento titoli Pac sono consultabili nella circolare Agea n. 89117 del 21 novembre 2017 che si trova nel sito Agea cliccando qui.

La vendita dei titoli richiede due documenti:

  • Contratto di trasferimento registrato con indicazione del numero identificativo dei titoli trasferiti.
  • Modulo di comunicazione di trasferimento.

La fusione di società richiede:

  • Copia registrata dell’atto di fusione con numero identificativo dei titoli.
  • Modulo di comunicazione del trasferimento.

Occorre un atto scritto e registrato

Il trasferimento titoli Pac deve avvenire mediante atto scritto e registrato e viene presentato dall’agricoltore cessionario, cioè colui che riceve i titoli, all’Agea tramite CAA oppure direttamente. La domanda deve contenere le informazioni che sono reperibili presso il sito di Agea.

Indispensabile l’assenso del cedente

L’assenso del cedente è indispensabile anche per evitare trasferimenti illeciti fatti a totale insaputa degli agricoltori. L’assenso del cedente con l’indicazione obbligatoria della data di acquisizione deve essere acquisito dal CAA.

Non è richiesto l’assenso del cedente nei casi di:

  • Successione per morte.
  • Subentro in un contratto di affitto.
  • Recesso di un contratto di affitto.
  • Rientro anticipato dei titoli.
Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
pac 2018titoli pac

Articoli correlati

PSR 2018, riparte la spesa: 9 Regioni superano la soglia critica del disimpegno

Ogni tanto una buona notizia in agricoltura ci vuole, soprattutto quando si parla di fondi europei per i quali noi

Nuovo PSR Veneto, con l’ottimizzazione ambientale altri soldi per gli agricoltori virtuosi

Ottimizzazione ambientale delle tecniche agronomiche e irrigue. Si chiama così la una nuova misura, indicata con il numero 10.1.2 nel

Nel 2017 stop alle quote zucchero. È l’occasione buona per il rilancio della bieticoltura italiana

Giochi politici assurdi, che ormai fanno parte della storia poco gloriosa delle nostre trattative comunitarie, hanno ridotto al lumicino una

2 commenti

Scrivi un commento
  1. PATRIZIO
    PATRIZIO 21 aprile, 2018, 06:26

    Perché non si scrive che ad oggi sono ancora bloccati i trasferimenti titoli?? Cioè: uno ad oggi acquista dei titoli, paga! E non sa se saranno mai i suoi o quando lo saranno !!!
    Siamo a fine aprile 2018 !! Tutto questo è SCANDALOSO!!! e nessuno dice niente!!!!

    Rispondi a questo commento
  2. Giuseppe
    Giuseppe 29 aprile, 2018, 09:11

    Inoltre non sono stati pubblicati i titoli DAR 2017….quanto bisognerà aspettare ancora?

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*