Trasferimento titoli Pac: è possibile solo se l’acquirente è “agricoltore attivo”

by Roberto Bartolini | Maggio 15, 2017 11:17 am

Quando si opera un trasferimento di titoli Pac da un agricoltore a un altro, la domanda da presentare all’organismo pagatore tramite Caa locale deve essere fatta da chi acquista i titoli. Ma chi acquista i titoli (detto “cessionario” o “ricevente”) deve obbligatoriamente possedere il requisito di “agricoltore attivo”, mentre questo obbligo non è richiesto a chi cede i titoli (detto “cedente”).

Ma chi è considerato “agricoltore attivo”? Ci sono sei casi:

  1. Pagamenti diretti percepiti nell’anno precedente sotto una certa soglia: 5.000 euro per aziende ubicate in montagna o in zone svantaggiate; 1.250 euro nella altre zone.
  2. Iscrizione all’Inps in qualità di coltivatore diretto o Iap o colono o mezzadro.
  3. Titolari di partita Iva attivata in campo agricolo prima del 1° agosto 2014; per le “altre zone”, a partire dal 2016 con dichiarazione annuale Iva.
  4. Proventi totali ottenuti da attività agricole nell’anno precedente pari ad almeno un terzo dei proventi totali ottenuti nell’anno precedente.
  5. Importo annuo dei pagamenti diretti pari ad almeno il 5% dei proventi totali ottenuti da attività non agricole nell’anno precedente.
  6. L’attività principale o il suo soggetto sociale è l’esercizio di attività agricola.

L’apertura della partita Iva non sempre è indispensabile e comunque non fornisce automaticamente il possesso del requisito di “agricoltore attivo”, in quanto doveva essere aperta prima del 1° agosto 2014.

Source URL: http://www.ilnuovoagricoltore.it/trasferimento-titoli-pac-e-possibile-solo-se-lacquirente-e-agricoltore-attivo/