Aratura vs sodo su frumento tenero: analisi di costi e ricavi

Aratura vs sodo su frumento tenero: analisi di costi e ricavi

75 ql/ha su terreno lavorato e 68 ql/ha su sodo: queste le medie produttive 2021 ottenute su svariate centinaia di ettari della Società Cooperativa Il Raccolto, riportate da Eros Gualandi su Terra e Vita.

I conti parlano chiaro: il sodo conviene

Il costo di produzione del frumento tenero per ettaro è di 2.086 euro per la lavorazione tradizionale e di 1.777 euro/ha per il sodo. Con prezzi di mercato del frumento tenero di 24,70 euro/t (prezzo al 19 agosto 2021), che non si vedevano dal 2012, il risultato economico finale, al netto dell’affitto (calcolato in 600 euro/ha) ma aggiungendo la Pac (stimata come media in 250 euro/ha) è pari a 616,50 euro/ha per il frumento su lavorazione tradizionale e a 752,60 euro/ha per il frumento coltivato su sodo. Nel caso in cui si consideri tra i costi anche l’affitto (calcolato a 600 euro/ha), si arriva al pareggio su terreno lavorato (16,50 euro/ha) e a un utile di 152 euro/ha su sodo. Il che fa dedurre che la minore produzione sul sodo viene ampiamente compensata dai minori costi (-309 euro/ha), senza considerare i benefici ambientali della non lavorazione.

Le rese medie sono aumentate in dieci anni

Altra osservazione interessante: in dieci anni (2011-2021) le rese medie del frumento tenero in Italia sono aumentate di circa il 13% (+10 ql/ha), a dimostrazione che in campo si sono applicate in generale tecniche agronomiche più efficaci, unite all’uso delle nuove tecnologie, con apporti di nutrienti e difesa delle colture più mirati.

Salgono i prezzi dei mezzi tecnici

A questo punto la nuova campagna si apre con buone prospettive, anche se dovremo fare i conti con un aumento sensibile del prezzo dei mezzi tecnici (sementi, concimi e fitofarmaci) che alcuni osservatori stimano in circa 180-200 euro/ha. Ecco allora che occorre continuare sulla strada dell’innovazione tecnologica per razionalizzare ancora l’uso dei mezzi tecnici e sperare che i prezzi si mantengano sui livelli del 2021.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
frumentograno tenerosemina su sodosodo

Related Articles

Credito d’imposta 2020: quale perizia occorre per comprovare l’interconnessione 4.0

A proposito del nuovo credito d’imposta 2020 previsto dalla legge di bilancio (vedi articolo), parliamo ora di perizie. Il superammortamento,

I contoterzisti uniscono le forze: un ruolo chiave per l’innovazione e la sostenibilità in agricoltura

Unima e Confai, i due più importanti sistemi organizzati di contoterzisti italiani, si riuniranno in un unico organismo di rappresentanza

Agricoltura, il “modello Findus” che fa tornare i conti per i seminativi

Le orticole surgelate Findus sono diverse da grano, orzo, mais, soia, colza, girasole e sorgo, lo sappiamo, ma quello che

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment