CLC, Qualidisc e Kultistrip in campo: basta un solo passaggio, poi si entra con la seminatrice

CLC, Qualidisc e Kultistrip in campo: basta un solo passaggio, poi si entra con la seminatrice

La seconda parte della giornata organizzata da Battini Agri, concessionario Kverneland per le provincie di Mantova, Verona e Cremona, è dedicata alle lavorazioni conservative effettuate con il coltivatore Kverneland CLC pro e con l’erpice Kverneland Qualidisc, allo strip-till effettuato con il Kverneland Kultistrip a 8 file e alla semina di precisione con satellitare realizzata dalla Kverneland Accord Optima HD e-drive (per leggere la prima parte del reportage, clicca qui).

Le condizioni del terreno abbondantemente bagnato da continue piogge non erano certamente ideali per entrare in campo, ma nonostante le difficili condizioni i tanti agricoltori e contoterzisti intervenuti hanno potuto apprezzare le peculiarità e le caratteristiche costruttive delle attrezzature Kverneland.

Il coltivatore CLC pro di Kverneland, dotato di tre file di denti molto ben didtanziate e una fila di dischi con il rullo Actipack finale.

Il coltivatore CLC pro di Kverneland, dotato di tre file di denti molto ben didtanziate e una fila di dischi con il rullo Actipack finale.

Il CLC pro avanza tra le stoppie e riesce a creare un terreno abbastanza friabile, nonostante l’eccessiva umidità, e comunque adatto alla semina successiva.

Il CLC pro avanza tra le stoppie e riesce a creare un terreno abbastanza friabile, nonostante l’eccessiva umidità, e comunque adatto alla semina successiva.

L'erpice Kverneland Qualidisc, dotato di due file di dischi di ampio diametro e di un rullo Actipack terminale.

L’erpice Kverneland Qualidisc, dotato di due file di dischi di ampio diametro e di un rullo Actipack terminale.

Il Qualidisc in azione sulle stoppie.

Il Qualidisc in azione sulle stoppie.

La seminatrice Kverneland Accord Optima HD e-drive, grazie alle sue peculiarità costruttive, riesce a eseguire una semina precisa e alla giusta profondità anche su terreno preparato in maniera grossolana. È per questo che sta avendo tantissimo successo: la Optima consente infatti di seminare anche in condizioni molto difficili, dove le altre seminatrici si arrendono.

La seminatrice Kverneland Accord Optima HD e-drive, grazie alle sue peculiarità costruttive, riesce a eseguire una semina precisa e alla giusta profondità anche su terreno preparato in maniera grossolana. È per questo che sta avendo tantissimo successo: la Optima consente infatti di seminare anche in condizioni molto difficili, dove le altre seminatrici si arrendono.

La Optima HD ripiegata in posizione di trasporto. Si notano i particolari degli organi di lavoro che permettono di spostare i residui colturali, aprire un solco pulito per depositare il seme e richiuderlo alla perfezione.

La Optima HD ripiegata in posizione di trasporto. Si notano i particolari degli organi di lavoro che permettono di spostare i residui colturali, aprire un solco pulito per depositare il seme e richiuderlo alla perfezione.

Il nuovo Kverneland Kultistrip a 8 file abbinato a un Claas Xerion per distribuire liquami e digestati mentre si effettuano le bande di semina.

Il nuovo Kverneland Kultistrip a 8 file abbinato a un Claas Xerion per distribuire liquami e digestati mentre si effettuano le bande di semina.

Il lavoro del Kultistrip è sempre perfetto.

Il lavoro del Kultistrip è sempre perfetto.

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.



Related Articles

Ecco il pioniere di una nuova agricoltura dove i conti tornano

«Quando ho deciso di passare dall’aratura alla minima lavorazione, mi serviva un’attrezzatura che, di fronte a una massa di residui

Minima lavorazione e cover crops, l’accoppiata vincente

L’imprenditore agricolo Massimo Motti di Orzinuovi (Brescia) da alcuni anni ha sposato una nuova filosofia di gestione del suolo che sta

Frumento: 250 euro di reddito in più con minima lavorazione e dosi variabili

Il verdetto economico della Kverneland Group Academy, dopo il primo anno della sperimentazione a pieno campo nell’azienda Le Colombaie di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment