Roberto Bartolini11 Ottobre 20232min18510

Mais, come risparmiare alla semina il 25% di concime localizzato

mais pudama

Non solo le direttive europee sull’impatto ambientale, ma anche i conti dell’agricoltore impongono di risparmiare dove è possibile, senza però perdere in produttività. Pudama è una nuova tecnologia brevettata da Kverneland che consente di localizzare il concime starter alla semina non più su tutta la fila, ma solo in corrispondenza dei semi, indipendentemente dalla distanza prestabilita con l’investimento programmato.

Come si vede nell’immagine qui sopra, in alto è rappresentata la distribuzione del concime alla semina come avviene con tutte le seminatrici, mentre sotto vediamo cosa avviene con la tecnologia Pudama applicata alla seminatrice Optima TF Profi SX, che permette una deposizione mirata in base alla posizione del seme di mais nel terreno.

Poiché il fertilizzante starter è posto sotto il seme a una certa distanza, è evidente che l’apparato radicale tenda a svilupparsi proprio in quella direzione, senza che la pianta disperda energia per cercare più lontano gli elementi nutritivi.

Ecco il risultato dell’effetto Pudama. Come si vede dalle tre immagini qui sopra, il mais di sinistra è decisamente più sviluppato e in salute rispetto a quello di centro, non concimato, e a quello di destra che ha ricevuto una fertilizzazione starter tradizionale su tutta la fila di semina.

L’effetto Pudama si traduce in un risparmio complessivo di concime alla semina del 25% senza che diminuisca la produzione finale del mais, che anzi beneficia di una partenza molto più veloce che in molti casi si traduce in maggiore rese per ettaro.

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI