Pac, certificato antimafia prorogato al 31 dicembre per le aziende con aiuti fino a 25mila euro

Pac, certificato antimafia prorogato al 31 dicembre per le aziende con aiuti fino a 25mila euro

Nel decreto “Sicurezza” approvato nei giorni scorsi in Senato è stata introdotta la proroga al 31 dicembre 2019 dell’esonero dalla presentazione del certificato antimafia per le aziende agricole che detengono titoli Pac fino 25.000 euro. Dunque è stato elevato il precedente limite di 5.000 euro, con un sospiro di sollievo per tanti coltivatori.

In questo modo viene rimosso un fardello burocratico che riguarda circa 135.000 aziende agricole di piccole dimensioni, e che avrebbe messo in difficoltà tutta la macchina statale dei controlli e ritardato le erogazioni della Pac.

Intanto Agea ha comunicato di avere avviato i pagamenti degli anticipi Pac 2018 per 500.000 aziende agricole per oltre 900 milioni di euro. Entro novembre il pagamento dell’anticipo Pac dovrebbe raggiungere anche le aziende per le quali sono necessari approfondimenti istruttori.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
anticipo pacpac 2018pagamenti pac

Related Articles

L’agricoltura del futuro? Di precisione e innovativa (ma biologica solo in parte)

Con le brume invernali e il rallentamento dei lavori in campo, c’è più spazio per dare uno sguardo al futuro

Il nuovo Programma di Sviluppo Rurale Nazionale finanzia rischi, irrigazione e biodiversità animale

È stato approvato dall’Unione europea il Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN), da non confondere con i PSR regionali. Si tratta

Domanda Pac: l’erba medica non è più “prato permanente”

Alcuni agricoltori ci domandano spesso come va considerata l’erba medica ai fini della domanda Pac. Chiariamo questo dubbio una volta

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment