Tag "coltivatori"

Back to homepage

Gli erpici combinati che mandano in soffitta l’aratro

La fertilità del suolo agricolo rimarrà uno dei temi centrali anche della prossima Pac, che indirizzerà i contributi di alcune misure dei Psr verso tecniche di lavorazione minima e, dove è possibile, di semina diretta su sodo al posto di

Read More

Come preparare il letto di semina (anche sui terreni difficili) col coltivatore Kverneland TLG

Il nuovo Kverneland TLG è un coltivatore molto particolare e originale nella sua concezione costruttiva, che prepara un letto di semina ben affinato, dopo lavorazioni tradizionali o anche minime lavorazioni che hanno lasciato zolle grossolane anche per la granulometria del

Read More

Il coltivatore Kverneland CLC alla prova dei terreni tenaci e secchi del foggiano

Minima lavorazione del terreno su stoppie di grano appena raccolto nel foggiano: la nuova sfida del coltivatore Kverneland CLC è avvenuta nel corso di una manifestazione in campo organizzata in collaborazione con il concessionario di zona Faretra.com di Foggia. Come si

Read More

Letto di semina pronto con un solo passaggio con il Kverneland CTC

Il coltivatore Kverneland CTC, insieme al CLC e all’erpice Qualidisc, è l’attrezzatura per la minima lavorazione che sta sostituendo pian piano le classiche arature ed erpicature anche sui terreni più tenaci, dove si pensava che non ci potessero essere alternative alla tradizione. Invece, da

Read More

Nuovo Kverneland Turbo: lavorazione a 15 cm dopo aratura o direttamente sulle stoppie

È progettato per lavorare sino a 15 centimetri di profondità con larghezza di lavoro da 6,5 a 8 metri. Il nuovo coltivatore Kverneland Turbo affianca CLC e Qualidisc e completa la gamma per la minima lavorazione del suolo di Kverneland,

Read More

Kverneland CLC Pro: l’attrezzo polivalente per la minima lavorazione

Quando si dice “vedere per credere”, il detto si adatta perfettamente alla minima lavorazione del terreno ricoperto da residui colturali e/o infestanti, dove la maggior parte degli agricoltori ritiene indispensabile la classica aratura seguita da due erpicature. Ma perché sprecare

Read More

Pag Kverneland, mais alla quinta foglia: non c’è differenza tra arato, minima e strip-till

Se il buongiorno si vede dal mattino, come si dice, ancora una volta si conferma la validità tecnica delle minime lavorazioni confrontate con l’aratura tanto “amata” da ancora molti agricoltori. Nel PAG (Progetto Agronomico Globale) realizzato per il secondo anno

Read More

”A 39 anni ho riscoperto il piacere di fare l’agricoltore. Grazie alla tecnologia”

«Perché continui ad arare?» «Perché l’ho sempre fatto». Rispondono così a Verrua Po, in provincia di Pavia, gli agricoltori che continuano a rivoltare le fette di terreno e a passare avanti e indietro con gli erpici rotanti. E dire che i

Read More

I residui colturali sono una risorsa importante, ma vanno trattati con attrezzature ben progettate

In questi ultimi anni tantissimi agricoltori stanno finalmente rivalutando i benefici dei residui colturali, che aumentano la dotazione di sostanza organica del suolo e riducono i fenomeni erosivi, il ruscellamento in collina, la lisciviazione dei nitrati in falda e le perdite per

Read More

Coltivatore CLC Pro, lavoro più efficace grazie alla nuova dischiera

Coltivatore universale per la minima lavorazione del terreno in presenza di residui colturali di mais, girasole, colza ecc, il coltivatore Kverneland CLC Pro Cut si abbina a trattori con potenza da 90 a 350 HP, ha una profondità di lavoro

Read More