Tag: Sebastiano Bongiovanni

Roberto Bartolini6 Giugno 2019
falciatrice-vicon-1024x576.jpg

6min1440
Sebastiano Bongiovanni e Giampiero Aroldi di Agrievo a Casalmaggiore (Cremona) si sono sempre distinti per essere agricoltori e contoterzisti innovatori, sul fronte agronomico e della meccanizzazione, con un dinamismo decisionale che cerca di anticipare sempre le esigenze del mercato. «Su qualsiasi progetto innovativo – dice Bongiovanni – se si parte per tempo si ha sempre […]

Roberto Bartolini26 Febbraio 2018
20151021_142804.jpg

4min1331
Su frumento, orzo e cereali vernini, la minima lavorazione e addirittura la semina su sodo stanno allargando il loro raggio di azione, mentre per il mais l’aratro è sempre il preferito. Per fortuna c’è chi la pensa diversamente, come Sebastiano Bongiovanni di Agrievo di Casalmaggiore (Cremona), che da anni ottiene successi crescenti e aumenta il numero […]

Roberto Bartolini22 Gennaio 2018
20151104_093902.jpg

2min2420
Sebastiano Bongiovanni della società di contoterzismo Agrievo di Casalmaggiore (Cremona) ci spiega nel video qui sopra come ha ottenuto un perfetto letto di semina per frumento, orzo e pisello con un passaggio del coltivatore Kverneland CLC sui residui colturali, cui è seguita la semina combinata alla concimazione con il serbatoio anteriore Kverneland DF1, l’erpice rotante […]

Roberto Bartolini6 Novembre 2017
20171023_075621.jpg

5min8756
Su un terreno mediamente argilloso in provincia di Brescia, dove è stato raccolto mais da trinciato, abbiamo messo a confronto due cantieri di lavoro, uno tradizionale e uno innovativo, per la semina del frumento. Riportiamo i dati qui di seguito. Cantiere tradizionale: Aratro con un trattore John Deere 6175 R Erpice rotante con un trattore […]

Roberto Bartolini18 Aprile 2017
20170403_135714.jpg

1min2050
Tanti agricoltori, perplessi nell’abbandonare l’aratura per rivolgersi alle minime lavorazioni, pongono soprattutto due problemi: Le infestanti aumentano senza l’interramento dei semi? I residui colturali rimasti in superficie possono aumentare il pericolo di contaminazioni da micotossine? Sebastiano Bongiovanni di Agrievo a Casalmaggiore (Cremona) porta le sua esperienza pratica e offre qualche prezioso consiglio, dopo che da […]

Kverneland Italia8 Febbraio 2017
Coltivatori-Kverneland-CLC-pro.jpg

1min810
Sebastiano Bongiovanni di Agrievo illustra i vantaggi che ha ottenuto utilizzando questo sistema di minima lavorazione con il coltivatore Kverneland CLC applicato all’azienda zootecnica, che deve utilizzare al meglio gli effluenti di allevamento e della produzione di biogas. Per guardare il video con la sua testimonianza, clicca sul tasto “play” nell’anteprima qui sopra.

Roberto Bartolini13 Novembre 2015
20151104_101716.jpg

8min3300
«Applicare la minima lavorazione del terreno è indispensabile per un’azienda agricola che vuole rimanere competitiva e non perdere reddito. Da alcuni anni abbiamo intrapreso questa strada e siamo molto contenti. Ora, con il nuovo acquisto della barra di semina Kverneland Accord DF 2 abbinata all’erpice Kverneland Qualidisc 3000 e a un serbatoio anteriore Kverneland DF1, possiamo […]

Roberto Bartolini30 Aprile 2015
IMG_2038.jpg

5min1330
Le tecnologie innovative spesso stimolano anche la fantasia degli imprenditori più intraprendenti, che applicano modifiche per adattarle alla loro realtà aziendale. Coltivatore CLC Evo con distributore digestati Vogelsang «Gestiamo un impianto di biogas insieme ad altre due aziende – dice Giampiero Aroldi di Agrievo a Casalmaggiore (Cremona) – e abbiamo deciso di sfruttare al meglio […]


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI