Offerta Botte Kverneland

Cosa succede se nel 2016 si avrà meno terra da seminare?

Cosa succede se nel 2016 si avrà meno terra da seminare?

Prendiamo un agricoltore che nel 2015 coltiva un’azienda con 35 ettari di proprietà e 15 in affitto (senza titoli). Con la domanda da presentare entro il 15 maggio 2015, riceverà i nuovi titoli della Pac che sono pari agli ettari coltivati, quindi riceverà 50 titoli.

Se l’agricoltore nel 2016 o negli anni successivi non ha più la possibilità di coltivare i 15 ettari in affitto e quindi possiede un numero inferiore di ettari da coltivare, sottolinea Angelo Frascarelli dell’Università di Perugia, riceverà il pagamento solo per 35 titoli corrispondenti agli ettari che effettivamente coltiva. Tuttavia la titolarità inziale (i 50 titoli) permane per 2 anni.

Ciò significa che per il 2016 l’agricoltore continuerà a ricevere pagamenti per 50 ettari, anche se ne coltiva solo 35; ma nel 2017 i 15 titoli di differenza (50-35 ettari) saranno riversati nella riserva nazionale.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
pac 2015 novità

Articoli correlati

Agricoltura biologica, un boom che non si ferma. E che deve coinvolgere anche i seminativi

Produciamo quello che chiede il mercato e avremo più soddisfazioni economiche. La regola è universale, ma non sempre l’agricoltore riesce a

PAC, PSR, Glifosate: il fallimento delle nostre istituzioni, a danno dell’agricoltura

E dire che anche loro si siedono a tavola almeno tre volte al giorno, ma evidentemente, per i nostri burocrati

La nuova PAC 2014-2020: tutte le novità e le risposte

Con l’entrata in vigore della nuova PAC 2014-2020, saranno numerose le novità per gli agricoltori italiani. Tra queste, spiccano alcuni

4 commenti

Scrivi un commento
  1. gingiae
    gingiae 3 aprile, 2015, 13:39

    Ho bisogno di chiedere una conferma sono una persona che ha ceduto terreni in affitto con trasferimento di titolo di alto valore e il contratto di affitto di 4 anni è scaduto il 31 dicembre 2014 la questione è che ero completamente alla oscuro di queste nuove regole e adesso che voglio riprendere in mano i miei terreni per condurli direttamente mi trovo a non aver più diritto a niente perché non ho fatto denuncia di semina nel 2013 cosa posso fare un consiglio perché mi hanno chiesto di rinnovare il contratto e non so cosa fare perché loro da questa cosa hanno vantaggio perché i miei titoli rientrano nel calcolo Pac ma non mi vogliono aumentare l’affitto perché conoscono la situazione .quindi io ho piacere a rimettermi a coltivare ma non avendo nessun aiuto non sono aiutata
    Ci sono altre cose che non conosco e che mi potrebbero aiutare
    Grazie

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 7 aprile, 2015, 09:28

      La normativa Pac è molto chiara: non ha accesso ai nuovi titoli perché non ha presentato domanda di aiuto nel 2013. Non le rimane che continuare ad affittare i terreni, altrimenti può coltivare, ma senza Pac sino al 2020.

      Rispondi a questo commento
      • Giuseppe Randazzo
        Giuseppe Randazzo 18 aprile, 2015, 12:19

        Salve Sig. Bartolini. Nel caso specifico, il Signore che aveva dato in affitto i suoi terreni, non può fare richiesta alla Riserva Nazionale per avere attribuiti i titoli?? Oppure alla Riserva Nazionale possono accedere solo coloro che detengono terreni che non hanno mai avuto titoli? La ringrazio anticipatamente. Cordiali Saluti

        Rispondi a questo commento
        • Roberto Bartolini
          Roberto Bartolini Autore 21 aprile, 2015, 08:33

          Gentile sig. Randazzo, la nuova Pac, alla faccia della semplificazione tanto sbandierata e mai applicata, è una selva di regolamenti molto complessi la cui conoscenza esula dalla nostra competenza. Il nostro sito cerca di fornire risposte sui temi di carattere generale relativi alla Pac, ma non può rispondere a casi particolari per i quali è d’obbligo rivolgersi a un consulente specializzato per evitare di incappare in errori che possono costare molto caro. Grazie comunque per essersi rivolto a noi e continui a seguirci!

          Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*