Categoria: Tecniche di Lavorazione

Kverneland Italia10 Giugno 2024
minima-lavorazione.jpg

7min77790
Quest’anno l’andamento climatico piovoso ha reso molto difficile lavorare i terreni agricoli in tempera, quindi è presumibile che dopo la raccolta sia necessario intervenire con attrezzature specifiche per ripristinare un’accettabile porosità del terreno riducendo il compattamento, che è un fenomeno che compromette le rese delle colture. Infatti le radici delle piante fanno fatica a penetrare […]

Bruno Agazzani3 Giugno 2024
foto-1.jpg

4min50623
La Fondazione Negrini di Sermide-Felonica, RV Venturoli Sementi e l’Università di Bologna hanno messo in campo, su 5 appezzamenti per un totale di 10 ettari della Fondazione, una prova di confronto tra il frumento tenero ibrido Hycardi e una varietà tradizionale Aiace, su tre diverse tipologie di preparazione del terreno: Convenzionale: aratura alla profondità di […]

Roberto Bartolini15 Maggio 2024
KV-DTX-0015-jpg-g1aq8z65ej-1.jpg

7min201044
«Aratura, rottura delle zolle, fresatura e ripetute erpicature non sono più sostenibili sulle colture estensive. I cantieri che consumano 150-200 litri per ettaro per la sola preparazione del letto di semina sono stati sconfitti dal mercato e aggiungendo gli altri mezzi tecnici, l’azienda lavorerebbe comunque in perdita anche con terreni di proprietà». Così si è […]

Roberto Bartolini15 Settembre 2023
decompattatore-agricoltura.jpg

4min183008
Quando il terreno perde la sua porosità, si compatta per effetto del passaggio delle macchine agricole. In queste condizioni il terreno perde la sua capacità portante, che è la forza che si oppone alle deformazioni permanenti. Limitare la massa delle macchine, aumentare la superficie di appoggio con pneumatici a larga sezione, usare basse pressioni di […]

Roberto Bartolini28 Agosto 2023
vertical-tillage.jpg

4min32470
Il passaggio delle mietitrebbie e dei carri di raccolta, in particolare su alcuni terreni, provoca forti compattamenti del terreno e la presenza delle classiche ormaie. In questi casi risulta ideale applicare il cosiddetto “vertical tillage“, un sistema di lavorazione conservativa che non provoca la formazione della suola di lavorazione ed evita l’inversione degli strati di […]

Roberto Bartolini3 Luglio 2023
aratura.jpg

6min192188
La discussione sull’opportunità o meno di abbandonare le lavorazioni agricole tradizionali (aratura ed erpicatura) non può prescindere dalle conseguenze che determinano sull’equilibrio vitale del suolo. Un illuminante articolo di Marco Benetti dell’Università di Padova, pubblicato di recente sull’Informatore Agrario, illustra come è composto il suolo agrario e come funziona una matrice molto complessa costituita da […]

Roberto Bartolini24 Marzo 2023
IMG_8560.jpg

8min189596
Non lo diciamo noi, ma c’è scritto nel Piano strategico nazionale della Pac 2023-2027, alla pagina 1076: «Il passaggio da abituali lavorazioni profonde del terreno a tecniche di lavorazione a minori profondità o non lavorazione (le cosiddette “lavorazioni conservative”) consente di contrastare in modo efficace il degrado dei suoli, migliorandone la struttura e la resistenza […]

Roberto Bartolini2 Gennaio 2023
minime-lavorazioni.jpg

4min140722
«Le minime lavorazioni non vanno intese come una facile scorciatoia per ridurre i costi della preparazione del letto di semina, ma come una tecnica che usa meno terra (nel senso della profondità) per ottenere il medesimo risultato. E usare meno terra significa impiegare meno energia, meno acqua, meno fertilizzanti e aumentare il tenore di sostanza […]


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI