DEKALB Smart Planting

Tecniche di Lavorazione

Torna alla homepage

Mais, è ufficiale: il reddito aumenta di 386 euro/ettaro con minima lavorazione e dose variabile di seme

Un’innovazione tecnico-agronomica serve e si diffonde se è conveniente sotto il profilo economico. La minima lavorazione del terreno abbinata all’agricoltura di precisione è l’innovazione più importante introdotta nei seminativi dall’avvento degli ibridi di mais, ma gli agricoltori hanno bisogno di

Leggi tutto

Come fare strip-till per più anni, con o senza cover crops

Lo strip-till, o lavorazione minima a strisce del terreno per preparare il letto di semina, viene attuato ormai da alcuni anni, ma ancora si discute su come fare strip-till nel caso si effettui questo tipo di preparazione per più anni

Leggi tutto

Semina su sodo: meno gasolio, più carbonio organico e terreno sano

In un precedente articolo abbiamo sintetizzato i risultati positivi sulla vitalità e fertilità del terreno a seguito dell’adozione della semina su sodo al posto dell’aratura negli otto anni di sperimentazione su tre aziende venete effettuata da VenetoAgricoltura in collaborazione con

Leggi tutto

Aratura e sodo a confronto per 8 anni: come cambiano qualità e vitalità del terreno

La semina su sodo, in confronto alla tradizionale aratura, migliora lo stato di salute generale del terreno e la sua fertilità, anche se a volte nei primi anni di transizione tra il vecchio sistema e il nuovo, le rese produttive

Leggi tutto

La semina su sodo aumenta il reddito di cereali a paglia e leguminose

Un’ulteriore conferma della validità della cosiddetta “intensificazione sostenibile” (= produzione + sostenibilità) viene dai numeri prodotti da una ricerca effettuata dall’équipe di Angelo Frascarelli dell’Università di Perugia e riportata su Terra e Vita. Sono stati esaminati tre casi aziendali per

Leggi tutto

L’aratore convinto deve imparare a rispettare sostanza organica e humus

Ogni tanto è necessario ricordare ai nostri agricoltori alcuni sani principi di agronomia che finiscono troppo spesso nel dimenticatoio. Una sciagura che è capitata soprattutto a tutti coloro che continuano a insistere con le lavorazioni tradizionali del terreno, numerose, invasive

Leggi tutto

Aratura sì o no? Non è una guerra di religione, bisogna salvare i redditi e l’ambiente

I nostri numerosissimi e affezionati lettori hanno commentato a decine su Facebook il nostro articolo su aratura, sodo e minima (clicca qui per leggerlo). Di questo vi ringraziamo, perché avete contribuito a un utile scambio di opinioni e di esperienze.

Leggi tutto

Sodo e minima sono sempre meglio dell’aratura: lo dice l’agronomia

È un dato di fatto: il terreno produce e produrrà sempre meglio con minori costi, se si mantiene biologicamente attivo uno strato che va dai 10 ai 30 cm di profondità, che è poi lo strato di terreno dove nascono

Leggi tutto

Mais su tre lavorazioni in buono stato nonostante i nubifragi di maggio

Dopo la semina avvenuta il 19 aprile 2019 e la pronta emergenza del mais su tutte le parcelle della Kverneland Academy 2019 nell’azienda Villagrossa di Casteldario (Mantova), che sono state trattate con diversi tipi di lavorazione del suolo e di sistemi di

Leggi tutto

Cos’è la lavorazione ultra superficiale del terreno per aumentare la sostanza organica

Un po’ in tutto il mondo il problema della diminuzione della sostanza organica, e quindi della fertilità e della vita biologica dei terreni coltivati, è un tema dominante e molto sentito dagli agricoltori (molto più che da noi) e così

Leggi tutto