Offerte macchine Kverneland

Reportage dal campo

Torna alla homepage

Il recordman di produzione di mais ha scelto lo spandiconcime che non sbaglia mai

Se è vero che l’azoto, oltre all’acqua, è il più importante fattore per produrre e fare qualità con i cereali, è altrettanto vero che questo elemento va distribuito alla perfezione. Luciano Lanza di Roverbella (Mantova) produce in media 195 ql/ha

Leggi tutto

“Apro una stalla da solo: ci pensa il robot a mungere 70 vacche”

«Siamo sempre stati allevatori, ma sette anni fa il papà e lo zio decisero di chiudere la stalla e così rimanemmo con i nostri 33 ettari da coltivare a grano, mais e medica. Per due o tre anni i conti

Leggi tutto

Terreni argillosi e infestati: ecco come il Qualidisc riesce a preparare il letto di semina

L’erpice a dischi Qualidisc di Kverneland ha sfidato gli “aratori” più convinti su un terreno “impossibile” in provincia di Rovigo. La prova è stata eseguita da Matteo Lavezzo, contoterzista di Trecenta, che attaccato il Qualidisc 3000 a un potente Challenger. Racconta

Leggi tutto

“Con l’attrezzo agricolo giusto, taglio i costi di lavorazione e preparo un ottimo letto di semina”

Una sessantina di ettari a Canda, in provincia di Rovigo, con frumento, mais, barbabietola e soia. Piergiovanni Saltarin quest’anno su 15 di ettari ha voluto provare un nuovo sistema di lavorazione utilizzando il Qualidisc di Kverneland su un terreno che era

Leggi tutto

Cari agricoltori, fate come Piergiovanni: fa squadra, è curioso e usa la tecnologia

Uscire dal proprio confine aziendale, mettere da parte l’autoreferenzialità e il motto “Abbiamo sempre fatto così”, dimenticare la pretesa che siano sempre gli altri a dover sistemare le cose. In una parola sola, mettersi finalmente in discussione e guardare cosa

Leggi tutto

Mais, 8 millimetri di acqua al giorno con pivot e ala interrata garantiscono un’ottima produttività

«Irrigare a scorrimento significava far passare tra una bagnatura e l’altra anche 25 giorni, che sono davvero troppi per il mais, soprattutto in annate molto siccitose. Così abbiamo deciso di cambiare tutto e su 105 ettari dedicati al mais ora

Leggi tutto

”A 39 anni ho riscoperto il piacere di fare l’agricoltore. Grazie alla tecnologia”

«Perché continui ad arare?» «Perché l’ho sempre fatto». Rispondono così a Verrua Po, in provincia di Pavia, gli agricoltori che continuano a rivoltare le fette di terreno e a passare avanti e indietro con gli erpici rotanti. E dire che i

Leggi tutto

InnoCORN Future: splendido campo di mais bianco seminato su strip-till e minima a Vescovato

Continua con successo il percorso produttivo del mais bianco Pioneer P 1517 W seminato nell’azienda Cortellini di Vescovato (Cremona) nell’ambito del progetto Battini Agri – La Sanfermese chiamato InnoCORN Future. L’aratura si può mettere da parte Le foto scattate a

Leggi tutto

Mais su strip-till e minima lavorazione: una scelta vincente

Il mais seminato su strip-till e minima lavorazione nel PAG (Progetto Agronomico Globale) realizzato da Kverneland Group Italia nell’azienda Cavazzini di Castelgoffredo (Mantova), in collaborazione con Dekalb e Agrium (vedi articolo precedente), al 20 di agosto si presenta in ottimo

Leggi tutto

Pag Kverneland nell’azienda Cavazzini: la soia su minima e strip-till in ottimo stato vegetativo

Nel mese di maggio (vedi articolo) nel Progetto Agronomico Globale di Kverneland realizzato insieme a Dekalb, Sipcam e Agrium nell’azienda Cavazzini di Castelgoffredo (Mantova) è stata seminata la soia Eiko su tre diverse tipologie di terreno: su aratura, su minima

Leggi tutto