Reportage dal campo

Torna alla homepage

“Alta produttività e piena sostenibilità con concimazioni fogliari a base di organo-minerali”

Colza (ibrido Miranda): 36 ql/ha. Orzo (varietà Aragona): 72 ql/ha. Grano (varietà Solehio): 94 ql/ha. Sono le produzioni 2020 sin qui raggiunte da Enrico Soffiati di Cerea (Verona) quando ancora vegetano in un ottimo stato il mais, il girasole e

Leggi tutto

Guido Zanetti: “L’innovazione tecnologica è necessaria per garantire la sicurezza alimentare”

«Mio padre all’età di vent’anni, subito dopo la fine della guerra, cominciò a gestire il caseificio di Marmirolo. Allora si lavoravano 60 quintali di latte al giorno, oggi sono diventati oltre 3300. Sono orgoglioso di essere riuscito a portare avanti

Leggi tutto

Che spettacolo il riso Meracinque con la semina a dose variabile

Quest’anno come ditta di contoterzismo Speziali Antenore abbiamo avuto l’incarico dall’azienda Meracinque di seminare 22 ettari di una nuova risaia su un terreno che aveva ospitato il mais. Dopo alcuni anni di successi della semina a dose variabile del riso,

Leggi tutto

Il ferrarese, terra di aratori, promuove la minima lavorazione col Kultistrip

«Nei lontani anni novanta sono stato tra i primi ad applicare le microdosi nel diserbo della bietola, quindi da sempre ho cercato tecniche che mettono d’accordo l’ambiente e la redditività». Nicola Gherardi del Fondo Bosca a Contropò (Ferrara) dopo trent’anni

Leggi tutto

“La ricetta per aumentare rese e profitti in agricoltura è non stancarsi mai di provare le novità”

Non occorre fare cose straordinarie per cercare di migliorare la redditività dell’azienda; anzi è sufficiente avere la disponibilità e l’umiltà di mettere ogni anno in discussione quello che si sta facendo, per riuscire a cogliere nuove opportunità, che nel caso

Leggi tutto

Come si fa la ripuntatura verde su un terreno a minima lavorazione

Molti agricoltori fautori delle lavorazioni tradizionali sostengono che con le minime lavorazioni, soprattutto su terreni forti, in molti casi non si riesce a preparare un buon letto di semina. In questo articolo dimostriamo che non è così. Il prezioso lavoro

Leggi tutto

Mais, Gattoni: “Con la dose variabile si produce di più, anche sui terreni difficili”

Quando c’è un ingegnere alla conduzione di un’azienda agricola, come è il caso di Carlo Gattoni che dirige insieme al figlio Piero la “Cascinazza” a Meleti (Lodi), non c’è dubbio che si sappiano fare molto bene i conti e che

Leggi tutto

Azienda Chiavassa: “La redditività del mais aumenta con mappe e semina a dose variabile”

«Da cinque anni ho messo da parte gli aratri per applicare la minima lavorazione e nel 2019 ho raccolto per la prima volta le produzioni con la mietitrebbia dotata di gps, per sapere quanto abbiamo prodotto metro quadro per metro

Leggi tutto

Alai: ”Col sodo, redditività aumentata di 350 euro/ettaro già il primo anno”

Con Giuseppe Alai del Podere Cà dè Suore a Guastalla (Reggio Emilia) ci eravamo lasciati a maggio quando erba medica, frumento e mais, tutti rigorosamente seminati su sodo, avevano già un’ottima cera (vedi articolo). Sono passati tanti mesi e sono

Leggi tutto

Lopinto: ”Con Geospread una concimazione perfetta, omogenea e senza sprechi”

Francesco Saverio Lopinto nella sua masseria di Melfi in Basilicata è un agricoltore innovatore da parecchi anni; basti pensare che da vent’anni adotta la semina su sodo, avendo constatato un progressivo aumento della sostanza organica dei suoi terreni e quindi

Leggi tutto