Orzo, le migliori varietà per chi semina (nonostante l’annata difficile)

Orzo, le migliori varietà per chi semina (nonostante l’annata difficile)

Archiviato un 2020 non positivo per il nostro orzo, a causa di un meteo sfavorevole sin dalla semina e in seguito per una eccezionale siccità, diamo uno sguardo alla scelta varietale per le prossime semine.

I dati di confronto varietale vengono forniti come ogni anno dalle prove del Crea di Fiorenzuola d’Arda, eseguite in diverse località. Riportiamo di seguito le dieci varietà più produttive suddivise per areale, consigliando i nostri agricoltori a tenerle in considerazione anche solo per una prova su alcuni ettari per valutarne le performance in ciascuna realtà aziendale

Migliori varietà di orzo per il nord

  1. Lg Zebra 7,2 t/ha
  2. Rafaela 7,2 t/ha
  3. Amistar 6,8 t/ha
  4. Orione 6,7 t/ha
  5. Lg Rosella 6,4 t/ha
  6. Lg Capricorn 6,4 t/ha
  7. Alastro 6,4 t/ha
  8. Alimini 6,3 t/ha
  9. Spazio 6,3 t/ha
  10. Kws Tonic 6,3 t/ha

Migliori varietà di orzo per il centro

  1. Lg Zebra 6,6 t/ha
  2. Spazio 6,5 t/ha
  3. Orione 6,4 t/ha
  4. Enticel 6,3 t/ha
  5. Lg Capricorn 6,2 t/ha
  6. Lg Rosella 6,2 t/ha
  7. Amistar 6,2 t/ha
  8. Azzurro 6,2 t/ha
  9. Idra 6,1 t/ha
  10. Funky 6,1 t/ha

Migliori varietà di orzo per il sud e isole

  1. Lg Zebra 5,3 t/ha
  2. Enticel 5,1 t/ha
  3. LG Rosella 5,1 t/ha
  4. Alimini 5,0 t/ha
  5. Martino 4,9 t/ha
  6. Amistar 4,9 t/ha
  7. Explora 4,9 t/ha
  8. Lg Aragona 4,9 t/ha
  9. Rafaela 4,9 t/ha
  10. Funky 4,9 t/ha

Come si nota, in tutti e tre gli areali si ripropongono in gran parte le stesse varietà, che sono di fatto tra le più produttive sul mercato. Da osservare che Lg Zebra di Limagrain Italia si classifica sempre al primo posto e che la novità Lg Rosella, di Limagrain Italia, rientra in tutti gli areali entro le prime dieci varietà.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
orzo

Related Articles

Il mais può aumentare la sua redditività, ma occorre abbandonare le consuetudini

Il potenziale genetico del mais non viene sfruttato al meglio dall’agrotecnica: questo significa che, da quando mettiamo il seme nel

Frumento: concimazione e diserbi mirati per ricavare il massimo reddito dalla filiera

«Le Borse Merci cominciano a premiare le specializzazioni produttive e questo vale anche per il frumento, quindi occorre produrre grano

La semina del frumento Ludwig su aratura e minima con tre livelli di precisione a confronto

I tredici ettari che il progetto Kverneland Group Academy PFE ha dedicato al frumento foraggero vedono l’emergenza del Ludwig, fornito

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment