Campagna finanziaria Young 140

Patentino per svolgere lavori agricoli: tutte le scadenze dei corsi di formazione

Patentino per svolgere lavori agricoli: tutte le scadenze dei corsi di formazione

Le norme che obbligano al possesso del patentino per svolgere i lavori agricoli, contenute nella legge Milleproroghe e in una circolare del Ministero del lavoro, riguardano i lavoratori del settore agricolo e quindi anche i contoterzisti e i loro dipendenti. Ecco le scadenze previste per la formazione dei lavoratori:

1. Sono già addetti alla conduzione dei trattori, ma senza aver raggiunto i due anni di esperienza al 31/12/2015: devono frequentare il corso completo entro il 31/12/2017.
2. Sono nuovi lavoratori assunti: devono frequentare il corso completo prima di usare il trattore.
3. Hanno già frequentato un corso di formazione equivalente a quello di legge: devono seguire un corso di aggiornamento entro il 31/12/2020.
4. Hanno già frequentato un corso non equivalente a quello di legge (cioè più breve): devono seguire un corso entro il 31/12/2017.
5. Hanno già frequentato un corso non equivalente a quello di legge ma senza un esame finale: devono seguire un corso di aggiornamento con esame entro il 31/12/2017.

Cosa prevedono i corsi di formazione per i lavori agricoli

Per la formazione di base (casi 1 e 2 dell’elenco precedente), il corso completo prevede una durata minima di 9 ore per l’uso dei trattori gommati, che salgono a 13 ore se si comprendono anche i cingolati. Le ore si intendono individuali e non per “classe”.

Sono comprese anche prove pratiche con macchina isolata, con rimorchi e con attrezzature portate.

Le lezioni di guida in piano e in pendenza comprendono manovre con diversi tipi di rimorchi e l’impiego di attrezzature portate posteriori e laterali, tali da mostrare le situazioni in cui si può verificare lo squilibrio del mezzo e il rischio di impennamento.

Occorre evitare i “corsi farsa”

Infine, attenzione a non incappare nei “corsi farsa” che promettono 10 attestati in 4 ore: Roberto Guidotti di Unima ricorda che recentemente un datore di lavoro, il cui dipendente è deceduto dopo avere frequentato uno di questi corsi sedicenti, è stato incriminato per omicidio. Infatti il giudice ha riconosciuto all’imprenditore non la semplice colpa, bensì il dolo, obbligandolo a risarcire il danno in sede civile.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
patentino trattori

Articoli correlati

PSR 2015, ecco tutti i bandi già aperti per presentare le domande di finanziamento

I nuovi PSR 2015 approvati da Bruxelles sono una decina e le Regioni, anche se con molta lentezza, stanno aprendo

Domanda Pac 2017: ecco cosa succede se il sistema informatico segnala l’alert ”agricoltore non attivo”

Si tratta di un caso non infrequente, che ci è stato segnalato da alcuni lettori: alla presentazione della domanda Pac

Vigneti, cambiano le regole per i nuovi impianti. Scadenza domande il 31 marzo

Il decreto ministeriale n. 527 del 30 gennaio 2017 ha introdotto alcune importanti modifiche al sistema di richiesta per i nuovi

9 commenti

Scrivi un commento
  1. Ale87tv
    Ale87tv 15 Gennaio, 2016, 10:22

    Un paio di domande: il conducente di trattore che ha conseguito i due anni di esperienza pregressa, deve conseguire l’aggiornamento entro il 2017?
    i 2 anni di esperienza sono confermati ante 2015 ora, non più ante 2012?
    Grazie mille
    Dott. Alessandro Gaiotto

    Rispondi a questo commento
  2. Fernanando Ubertini
    Fernanando Ubertini 18 Gennaio, 2016, 08:15

    Possiedo un Trattore dal lontano 1975,possiedo ancora la vecchia patente per il trattore.
    Devo fare il corso.
    In attesa della vostra risposta Ringrazio.

    Rispondi a questo commento
  3. Salvatore Moschettini
    Salvatore Moschettini 8 Aprile, 2019, 16:59

    per l’uso del decespugliatore, del rasaerba, della motosega serve un patentino particolare? per quanto riguarda i fitofarmaci dove bisogna frequentare il corso ?

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 11 Aprile, 2019, 12:08

      Gentile Salvatore, per le attrezzature da lei indicate non ci risulta che occorra un patentino, mentre è obbligatorio per la distribuzione degli agrofarmaci. Occorre fare domanda all’assessorato all’agricoltura e frequentare un corso presso gli enti riconosciuti dalla sua regione o provincia. Il patentino poi va rinnovato alla scadenza.
      Cordialità

      Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*