Agricoltori, non dimenticate il triticale: ecco le varietà consigliate per le semine autunnali

Agricoltori, non dimenticate il triticale: ecco le varietà consigliate per le semine autunnali

Il triticale dopo molti anni di gloria sembra destinato a un certo ridimensionamento, cosa non certo positiva data la generosità della pianta e le buone opportunità che offre sia in stalla sia nei digestori del biogas.

Il Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura) ha svolto delle prove di confronto varietale al nord, centro e sud Italia e ne è uscita una lista di varietà consigliate. Indichiamo di seguito le 11 varietà di triticale che in tutti e tre gli areali hanno raggiunto i migliori risultati e che quindi sono ritenute le “consigliate” per le prossime semine.

  • Agostino (Limagrain)
  • Claudius (Padana Sementi Elette)
  • Cosinus (KWS Italia)
  • Dublet (Padana Sementi Elette)
  • Kereon (RAGT Italia)
  • LG Brixon (ex Biomax) (Limagrain Italia)
  • Maximal (Novasem)
  • Orval (Apsovsementi)
  • Triamant (Padana Sementi Elette)
  • Tribeca (RAGT Italia)
  • Trimor (RAGT Italia)

La produzione media 2016/2017 registrata al nord è stata pari a 7,4 t/ha, al centro pari a 5,2 t/ha e al sud pari a 4,4 t/ha.

Teniamo conto che al nord la varietà di triticale che ha prodotto di più è Vivacio (RAGT Italia) con 8,5 t/ha. Al centro le varietà più produttive con 6,1 t/ha sono Riparo (Novasem) e Jokari (Adaglio sementi). Al sud, infine, le varietà con produzioni oltre 7 t/ha sono risultate Jokari, Trimor, Tribeca, Kereon, Riparo, Triamant, Agostino e Cosinus.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
triticale

Articoli correlati

Ecco la soia in primo raccolto nel Pag di Kverneland all’azienda Rossi

Il PAG (Progetto Agronomico Globale) di Kverneland Group Italia allestito nell’azienda Rossi a Castiglione delle Stiviere (Mantova) si è completato

Soia seminata su tre tipologie di lavorazione nel Pag Kverneland all’azienda Cavazzini

Dopo la semina del mais (vedi articolo), qualche giorno fa è toccato alla soia, la seconda protagonista del Pag (Progetto

Non dimentichiamo la soia nel piano colturale 2016, ma attenzione a scegliere bene il percorso agronomico

Grazie alle nuove regole del greening e al fatto che gli agricoltori giustamente stanno rivalutando la diversificazione e la rotazione

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*