Dekalb Italia

Anche la disoccupazione agricola è compatibile con i pagamenti tramite voucher

Anche la disoccupazione agricola è compatibile con i pagamenti tramite voucher

Novità interessante nella circolare n. 170 dell’Inps del 13 ottobre, che stabilisce come nel settore agricolo, tra coloro che percepiscono prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito tramite il pagamento con voucher, possono rientrare anche coloro che percepiscono una indennità di disoccupazione agricola oltre a tutti coloro che hanno l’indennità di mobilità, la cassa integrazione guadagni e la NASPI (Nuova prestazione di assicurazione sociale per l’impiego).

La circolare infatti estende il pagamento voucher ai soggetti che ricevono l’indennità di cassa integrazione salari operai agricoli (CISOA).

Le imprese agricole con volume di affari superiore a 7000 euro annui possono quindi avvalersi di prestazioni accessorie occupando studenti sino a 25 anni di età, pensionati e soggetti che percepiscono l’indennità di disoccupazione agricola, l’indennità di mobilità, la cassa integrazione guadagni e la NASPI.

Le prestazioni di lavoro accessorio possono essere rese in tutti i settori produttivi compresi gli enti locali, nel limite complessivo di 3000 euro di compenso per anno civile. L’Inps provvede a sottrarre al reddito gli accrediti contributivi derivanti dalle prestazioni di lavoro accessorio.

Questa nuova disciplina, che fa riferimento ai redditi percepiti in un intero anno civile, è applicabile già nel periodo 2015 precedente alla sua entrata in vigore.

Per quanto riguarda l’indennità di mobilità, la circolare dice che dal 1° gennaio 2015 è interamente cumulabile con i compensi derivanti dallo svolgimento di lavoro accessorio nel limite di 3000 euro totali per anno.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
disoccupazione agricolaInpsNaspivoucher agricoli

Articoli correlati

Se ho una Pac elevata posso dividere l’azienda agricola?

È una tentazione degli agricoltori che hanno grandi aziende e un valore elevato dei pagamenti di base: dividere titoli e

Zucchero, a ottobre si apre la liberalizzazione in Europa. La barbabietola risorgerà in Italia?

Nel 2006, anno della riforma del settore bieticolo, l’Italia produceva 1.557.443 tonnellate di quota zucchero, mentre oggi la quota è attestata

Norme incerte e inefficienza informatica di Agea: tre esempi che penalizzano gli agricoltori

Gli agricoltori italiani sono ormai ben consapevoli che devono garantire, oltre ai prodotti che ci servono per vivere, anche alcuni

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*