L’abbinamento annuale dei titoli agli ettari equivalenti per ricevere i pagamenti Pac

L’abbinamento annuale dei titoli agli ettari equivalenti per ricevere i pagamenti Pac

Un caso che si verifica con una certa frequenza in campagna è quello di un soggetto che possiede terra e titoli Pac, ma poi li cede a titolo di comodato d’uso gratuito al figlio o a un nipote che li inserisce nel suo fascicolo aziendale. Cosa succede in questo caso all’uno e all’altro soggetto?

Primo punto: per ricevere la Pac l’agricoltore deve abbinare ogni anno i titoli in suo possesso a un numero equivalente di ettari ammissibili. Il possesso di questa superficie ammissibile deve essere dimostrato per un solo giorno, e cioè il 15 maggio di ogni anno.

Quindi dopo il 15 maggio di ogni anno si possono tranquillamente trasferire la terra e i titoli con un contratto di comodato, senza perdere alcun diritto acquisito relativamente alla posizione Pac.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
titoli pac

Articoli correlati

Assegnazione titoli Pac: un agricoltore “storico” che non ha titoli può solo acquistarli da chi li vende

La nuova Pac 2015-2020 ha eliminato tutti i vecchi titoli. I nuovi titoli sono stati assegnati al soggetto che era in

Per il trasferimento dei nuovi titoli Pac c’è tempo solo fino al 15 giugno. Ecco le modalità

La movimentazione dei titoli Pac può avvenire per moltissimi motivi: dalla vendita, all’affitto, al cambiamento da persona fisica a giuridica,

Boom del biologico: in 9 anni crescita senza sosta a doppia cifra e forti incentivi dai PSR

I consumatori ci credono e gli agricoltori rispondono. Il mercato totale del biologico vale 4.310 milioni di euro, con una crescita

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*