Offerta Botte Kverneland

PSR 2015-2020, Misura 01: ‘Conoscenze e innovazione’. Quali azioni vengono finanziate?

PSR 2015-2020, Misura 01: ‘Conoscenze e innovazione’. Quali azioni vengono finanziate?

Non è un caso che al primo posto nel lungo elenco delle misure finanziate dai nuovi PSR regionali ci sia proprio la M 01, intitolata “Trasferimento di conoscenze e innovazione“.

I profondi mutamenti socio-economici intervenuti nel corso dell’ultimo ventennio hanno delineato un nuovo modello agricolo europeo che impone alle imprese l’innalzamento dei livelli di competitività, nel rispetto di un utilizzo sostenibile delle risorse, assegnando al capitale umano un ruolo sempre più determinante. In questo contesto la formazione e l’informazione, quali strumenti della promozione della conoscenza tecnica, economica, gestionale e anche scientifica, esercitano una funzione indispensabile nel processo di innovazione e sviluppo di imprese e territorio.

La misura 01 dei PSR 2015-2020 intende individuare e porre al servizio del sistema produttivo nuove e più adeguate opportunità formative e informative e occasioni di qualificazione e aggiornamento, per soddisfare specifici fabbisogni, contribuendo a rafforzare i legami tra agricoltura e ricerca e a veicolare il trasferimento dell’innovazione in funzione dei vincoli dettati dal mercato e delle esigenze della compagine sociale, nel perseguimento degli obiettivi trasversali quali l’innovazione, l’ambiente nonché la mitigazione dei cambiamenti climatici e l’adattamento a essi.

Ogni regione declina in maniera un po’ diversa i sostegni; tuttavia possiamo delineare tre aspetti di base che ritroviamo in tutti i Psr e che danno un’idea delle finalità del sostegno.

1. Servizi di consulenza

Intervento che incentiva la fornitura di servizi di consulenza a favore di agricoltori e giovani agricoltori.

L’obiettivo è quello di migliorare le performance aziendali in termini di redditività e sostenibilità ambientale e garantire il rispetto del clima e la resilienza climatica nel perseguimento dell’ammodernamento e dell’innalzamento dei livelli di competitività degli utenti. A tal fine la misura offre servizi di consulenza, erogati da personale qualificato, finalizzati alla risoluzione di problematiche aziendali specifiche. La consulenza, quindi, interviene laddove risulti più conveniente per l’azienda acquisire direttamente la soluzione di un problema specifico.

Beneficiari

Soggetti pubblici o privati riconosciuti idonei all’erogazione di servizi di consulenza in base alle procedure di selezione attivate dalla Regione.

Costi ammissibili finanziati

Sono ammesse a sostegno le spese connesse all’erogazione dei servizi di consulenza relative a:

  • attività lavorative (ore/giornate) svolte dai tecnici dell’Organismo selezionato;
  • rimborsi spesa del personale tecnico;
  • materiale documentale;
  • progettazione;
  • spese riferite a energia elettrica, riscaldamento e condizionamento, acqua, telefono, spese postali, forniture per ufficio.

2. Sostegno ad attività dimostrative e azioni di formazione

Le attività dimostrative potranno prevedere sessioni pratiche per illustrare ad esempio una tecnologia, l’uso di macchinari nuovi o significativamente migliorati, nuovi metodi di gestione colturale o forestale o una tecnica specifica. Le attività potranno svolgersi in aziende o in altri luoghi, come per esempio centri di ricerca, edifici espositivi, manifestazioni di settore.

Sono finanziate azioni informative (attività di reperimento, elaborazione e trasferimento di informazioni) e dimostrative (attività di dimostrazione anche in campo volte a trasferire la conoscenza) realizzate nei seguenti ambiti:

  • ottimizzazione dell’uso delle risorse quali acqua ed energia;
  • gestione aziendale, sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • trasformazione dei prodotti;
  • introduzione di tecnologie produttive innovative;
  • diversificazione delle attività aziendali.

Queste azioni prevedono la realizzazione di convegni, seminari, incontri, sessioni pratiche per illustrare una tecnologia, l’uso di macchinari, una tecnica di produzione specifica o la produzione di materiale cartaceo, elettronico e riprese video e audio. In nessun caso le azioni di informazione sostenute possono contenere riferimenti a prodotti o produttori, né promuovere prodotti specifici.

Beneficiari

I beneficiari del sostegno sono i responsabili delle azioni di dimostrazione e di informazione. Il beneficiario deve possedere struttura organizzativa, capacità (per esempio macchine, attrezzature e strutture) e competenze (per esempio personale qualificato e regolarmente formato e aggiornato, esperienza) adeguate in relazione al servizio richiesto.

Tipo di sostegno

Il sostegno è concesso in forma di contributo a fondo perduto.

Costi ammissibili

Sono ammissibili all’aiuto le spese e i seguenti costi sostenuti per l’attuazione dell’operazione:

  • ideazione e progettazione dell’intervento informativo;
  • coordinamento organizzativo delle attività informative;
  • rimborso spese di viaggio e vitto;
  • elaborazione e produzione dei supporti didattici;
  • acquisto materiali di consumo;
  • affitto immobili e locali utilizzati per le attività di informazione;
  • noleggio attrezzature necessarie alle attività informative;
  • spese di pubblicizzazione delle iniziative di informazione e spese generali.

3. Sostegno a scambi interaziendali di breve durata e visite ad aziende agricole

Scopo dell’operazione è agevolare lo scambio di conoscenze e di buone pratiche e di scoprire le buone modalità operative attraverso l’interazione con altri agricoltori e silvicoltori, favorendo l’instaurarsi di nuove relazioni, il confronto con diverse soluzioni gestionali, organizzative e produttive e lo sviluppo di competenze socio-relazionali, valorizzando gli agricoltori e i silvicoltori come agenti di sviluppo.

Tipo di sostegno

Contributo in conto capitale, che è destinato a compensare i beneficiari, in tutto o in parte, dei costi ammissibili sostenuti per gli scambi e le visite realizzati.

Beneficiari

I beneficiari del sostegno sono i prestatori di servizi di trasferimento di conoscenze.

Costi ammissibili

Spese di organizzazione degli scambi e delle visite in azienda o in cantiere forestale: costi sostenuti per l’attuazione dell’operazione (per esempio i costi dei dipendenti e di altro personale qualificato, materiale didattico e informativo, costi di viaggio, stampa di documenti, costi connessi con il luogo in cui avviene l’azione, noleggi, spese di coordinamento e amministrative); costo dei partecipanti tra cui viaggio, soggiorno (vitto e alloggio), diaria e costo di sostituzione degli operatori coinvolti.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
PSR 2015-2020

Articoli correlati

La Pac sui bovini da carne: due esempi per vedere cosa succede

Con la nuova Pac per il settore delle carni bovine scompaiono i titoli speciali. Quindi gli allevatori che possedevano titoli nel

Agricoltura, Legge Sabatini prorogata fino a dicembre 2018. Finanziamenti per chi investe in innovazione

La nuova Legge di Bilancio 2017 ha stabilito di dare continuità alla Nuova Sabatini (la cui operatività si sarebbe conclusa

Quanto valgono i titoli Pac se un agricoltore inizia l’attività nel 2016?

Poniamo il caso di un soggetto che inizia l’attività agricola nel 2016 e non ha presentato domanda di aiuto per

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*