Spandiconcime Kverneland

Riserva nazionale Pac: quanti titoli spettano al giovane agricoltore che ha fatto domanda nel 2016

Riserva nazionale Pac: quanti titoli spettano al giovane agricoltore che ha fatto domanda nel 2016

I giovani agricoltori che accedono alla Riserva nazionale Pac hanno diritto a ricevere un numero di titoli pari al numero di ettari ammissibili che detengono nell’anno di presentazione della domanda. Chi ha fatto domanda nel 2016 riceverà un numero di titoli pari al numero di ettari ammissibili che detiene il 15 maggio 2016.

Come si fa il calcolo

Il valore dei titoli assegnati alla Riserva nazionale è pari al valore medio nazionale, cioè circa 228 euro/ha, ai quali si aggiunge il pagamento greening (pari a 114 euro/ha) e il pagamento per i giovani agricoltori (pari a 54 euro/ha).

I titoli assegnati sono iscritti al registro dei titoli dell’agricoltore, che ne potrà beneficiare per sempre, cioè almeno sino a che durerà la Pac.

L’attuale sistema di pagamenti diretti è valido sino al 2020. Invece per il pagamento per i giovani agricoltori esiste un limite di 5 anni dall’insediamento.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
calcolo titoli pacpac 2016riserva nazionale

Articoli correlati

Come saranno i prezzi del frumento tenero e duro? Ecco le risposte da un sondaggio di Terra e Vita

Oltre il 60% degli intervistati vede il frumento tenero sotto i 21 euro al quintale, mentre solo il 15% pensa

Agricoltura, stop all’abbandono dei terreni in collina: si può fare reddito se si cambia mentalità

Avvicendamenti al posto della monocoltura cerealicola I dati divulgati da Bonari si riferiscono a prove aziendali effettuate in provincia di

Nuova Pac: ora è più facile accedere agli aiuti accoppiati per la zootecnia

Con il decreto del Mipaaf n. 5145 del 24 settembre 2015 si stabiliscono le condizioni di ammissibilità degli aiuti accoppiati

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*