Cercasi agricoltori per produrre microalghe con contratti di coltivazione e ritiro del prodotto

Cercasi agricoltori per produrre microalghe con contratti di coltivazione e ritiro del prodotto

«Stiamo cercando partnership con imprenditori agricoli per supportarli a coltivare microalghe nelle loro aziende, con la fornitura del seme dell’alga e degli impianti, e con la garanzia di assistenza tecnica e ritiro del prodotto. Si tratta di creare una sorta di soccida vegetale, con la possibilità di accedere anche a contratti di rete». Così, in un’intervista a Terra e Vita, parla Matteo Castioni, uno dei soci fondatori di Alghitaly, una società di Sommacampagna (Verona) che ha il suo sito produttivo ad Arzignano (Vicenza)

L’azienda coltiva alghe della specie Spirulina per produrre fertilizzanti, integratori, prodotti per cosmesi e mangimistica. Le alghe vengono coltivate in impianti modulari, i cosiddetti bioreattori, che permettono di far crescere l’alga spirulina in un sistema chiuso e costantemente controllato. I tubi che ospitano acqua e nutrienti si installano in serra e in campo e la produzione è continua, tanto che si può fare anche un raccolto ogni quattro giorni nei mesi estivi.

L’interesse dell’alga spirulina nasce dal fatto che produce composti molto interessanti come polisaccaridi, amido, proteine, acidi grassi, carotenoidi, antiossidanti, enzimi, polimeri, peptidi e steroli. Grazie a questa varietà di composti nobili, con l’alga spirulina si producono tantissimi prodotti: integratori e ricostituenti, ma anche fertilizzanti che hanno una funzione stimolatrice ed energetica per le colture.

Il fertilizzante sviluppato dalla società Alghitaly è un mix di microrganismi utili, oligoelementi energizzati e microalghe, con un’azione sinergica che crea un equilibrio tra terreno e piante facendole crescere meglio, più sane e resistenti agli stress. Inoltre, grazie all’impiego di questi prodotti naturali, autorizzati per l’agricoltura biologica e biodinamica, si può ridurre anche più della metà l’impiego di concimi chimici di sintesi.

Per gli agricoltori in cerca di una diversificazione produttiva, questa potrebbe essere un’opportunità da valutare con attenzione. Ecco i contatti di Alghitaly: mail info@alghitaly.com – tel. 045/4826066.

L'alga spirulina fresca, pronta per essere essiccata e declinata in tanti prodotti di usi diversi.

L’alga spirulina fresca, pronta per essere essiccata e declinata in tanti prodotti di usi diversi.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all’Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
alga spirulinaAlghitalyMatteo Castionimicroalghe

Articoli correlati

Più conoscenza e informazione: un nuovo modello di concessionario per le attrezzature

Troppo piccolo, poco informato e con scarsa propensione all’aggiornamento professionale, continua a portare avanti un sistema di gestione aziendale non

Sodo, interramento liquami e PSR: come cambia la redditività della coltura del mais

  Facciamo bene i conti su spese e ricavi Totale costi: 1125 euro/ha La PLV, su una produzione di granella

Nuovi PSR: approvati solo dieci su ventuno. Ma ci sono soldi non spesi dei vecchi PSR

Per il momento sono stati approvati da Bruxelles solo dieci PSR 2014-2020 sui ventuno previsti, e sono quelli delle seguenti regioni:

1 commento

Scrivi un commento
  1. Roberto Bellitti
    Roberto Bellitti 30 novembre, 2016, 14:23

    Salve sono un agente di commercio della provincia di Foggia…la sto contattando perché diversi agricoltori vorrebbero aderire ai vostri progetti di coltivazione di alghe. Come posso fare per avere maggiori informazioni?
    Grazie e buonagiornata

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*