Cereali vernini, i magnifici sei nuovi prodotti per il diserbo di post-emergenza

Cereali vernini, i magnifici sei nuovi prodotti per il diserbo di post-emergenza

Da metà febbraio sino alla fine di marzo è il periodo utile per effettuare il diserbo di post-emergenza dei cereali vernini. A questo proposito, il 2019 ci porta in dote ben sei novità di grande interesse che contribuiranno ad arginare il fenomeno delle resistenze e l’allargamento delle diffusione di infestanti difficili.

Zypar di Corteva

Questo nuovo prodotto commerciale, formulato come emulsione di acqua in olio, è da utilizzare su frumento tenero e duro, orzo, segale, triticale e farro, con trattamenti da effettuare dalla fase di accestimento al secondo nodo in levata. Il principio attivo che lo compone è una novità assoluta chiamata Arylex, capace di esercitare una fenomenale attività erbicida a dosaggi notevolmente inferiori agli altri prodotti.

Zypar è dotato di ottima selettività addizionata dall’antidoto e non implica alcun problema nelle rotazioni. Secondo Denis Bartolini di Terremerse, che lo ha sperimentato prima della sua commercializzazione, Zypar risulta molto efficace sulla maggior parte delle malerbe dicotiledoni quali le crucifere, composite e ombrellifere, Galium, Geranium, Fumaria e Papaver rhoeas, compresi gli ecotipi resistenti alle solfuniluree e alle triazolo pirimidine.

Eseguendo trattamenti anticipati, Zypar controlla ottimamente anche Sylibum marianum. La dose di impiego standard di Zypar è di 1 l/ha, da ridurre a 0,750 l/ha in caso di miscela con prodotti dotati di attività verso le dicotiledoni come gli erbicidi one-pass.

Duplosan Super di Certis

Il principio attivo diclorprop-P in miscela con MCPP_P e MCPA prende il nome di Duplosan Super ed è un concentrato solubile per diserbare frumento tenero e duro, orzo, avena, segale, farro e triticale nelle fase tra accestimento e il secondo nodo in levata.

Alla dose di 2,5 l/ha elimina malerbe difficili quali Sylibum marianum, Centaurea, Cirsium arvense, Geranium, Veronica e Convolvulus arvensis. È perfettamente compatibile con graminicidi specifici ed erbicidi cross-spectrum rispetto a gli altri formulati che contengono MCPA, e non necessita di un periodo di carenza tra applicazione e raccolta.

Amadeus Ultra di Syngenta

Syngenta porta sul mercato questa novità, una miscela di tribenuron-metile (60%) e florasulam (20%) formulata in granuli idrodisperbili con una dose di 25 g/ha di formulato per frumento tenero e duro, orzo, segale e triticale.

Amadeus Ultra controlla le dicotiledoni a ciclo annuale, compreso Papaver e Gallium aparine. Va usato dalla seconda-terza foglia e fino alla fase di levata.

Omnera LQM di FMC

Si tratta di una miscela di metsulfuron-metile + tifensulfuron-metile + fluroxipir in dispersione oleosa, da usare alla dose di 0,75-1 l/ha per il diserbo di frumento tenero e duro, orzo, avena, segale e triticale, tra inizio accestimento e la foglia a bandiera. Controlla la maggior parte delle dicotiledoni annuali, Galium aparine compreso.

Joystick di Ascenza

Prodotto cross-spectrum, Joystick è una miscela di diflufenican + florasulam + iodosulfuron-metile in granuli idrodipersibili per colture come frumento tenero e duro, orzo, triticale e segale, molto efficace se utilizzato in epoche precoci.

Alla dose di 0,150-0,200 kg/ha, con interventi dalla terza foglia e non oltre fine accestimento, ha ottima efficacia su molte infestanti graminacee (Alopecurus, Poa Lolium) e dicotiledoni come crucifere, composite, ombrellifere (Galium, Veronica).

Atlantis Flex di Bayer

Nuova miscela a base di propoxicarbazone + mesosulfuron-metile e mefenpir-metile in granuli idrodispersibili da utilizzare alla dose di 0,330 kg/ha con il coadiuvante Biopower (1 l/ha) tra la terza foglia e il secondo nodo in levata di frumento tenero e duro e triticale. Controlla tutte le specie infestanti graminacee (Lolium, Poa, Alopecurus, Bromus, Phalaris Avena) con ottimi risultati in trattamenti precoci.

Atlantis Flex controlla anche alcune infestanti a foglia larga come Sinapis, Rapistrum, Matricaria e Bifora.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
BayerCertisCortevadiserbodiserbo cerealiSyngenta

Articoli correlati

Come concimare un frumento di alta qualità

La qualità dei frumenti si esprime soprattutto con il tenore proteico, e per ottenere il giusto accumulo di proteine nobili

Glifosate: ecco le nuove limitazioni all’impiego e l’elenco dei prodotti revocati e fuori commercio

La vicenda glifosate nel pieno solleone di agosto torna a far parlare di sé. Il Ministero della salute ha infatti emanato

Gestione sostenibile degli agrofarmaci: le nuove regole europee

Difesa integrata obbligatoria, formazione per gli agricoltori, utilizzatori e controllo periodico funzionale delle irroratrici: sono solo le principali norme introdotte

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*