Diserbo mais: come avere i campi puliti, spendendo la metà

«Ho posizionato gli ugelli a ventaglio in corrispondenza di ciascun elemento di semina e ho effettuato un diserbo di pre-emergenza del mais con Adengo Xtra, utilizzando solo 150 g/ha di prodotto in 40 litri di acqua per ettaro, su un letto di semina preparato a strip-till. Il risultato, come si vede dal video, è eccellente». Paolo Montana, noto contoterzista del lodigiano, da anni sta portando avanti i nuovi concetti agronomici di utilizzo delle cover crops autunno-vernine abbinate a minima lavorazione e strip-till e ora si è impegnato seriamente su sistemi di lotta alle infestanti che consentono di ridurre gli impatti ambientali e anche i costi.

«Come si vede i residui colturali nell’interfila, insieme all’azione delle cover crops, hanno soffocato in buona parte la nascita delle infestanti confermando la validità del sistema. Se sarà necessario si farà una leggerissima sarchiatura senza tuttavia disturbare troppo i residui che stanno decomponendosi fornendo preziosa sostanza organica al terreno».

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
diserbomaisPaolo Montana

Related Articles

Tre nuovi erbicidi per controllare le infestanti difficili dei cereali

Sono disponibili da poco sul mercato italiano tre nuovi erbicidi per controllare le infestanti difficili dei cereali. Ne presentiamo le

Frumento: occorre combattere le resistenze ai graminicidi con interventi di pre-emergenza

Scagliola sterile (Phalaris paradoxa), Avena selvatica (Avena sterilis) e Loglio rigido (Lolium rigidum) sono le infestanti che hanno sviluppato negli

Controllo funzionale irroratrici: il tempo è scaduto. Scattano le sanzioni per chi non è in regola

Il 26 novembre 2016 è passato da tre giorni ed era la data ultima, senza possibilità di proroga, per mettersi

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment