Roberto Bartolini8 Maggio 20193min5560

Diserbo mais in post-emergenza: quando è opportuno il trattamento unico

post-emergenza-mais

Ogni annata ha la sua storia, ma è ormai consuetudine che a causa di andamenti climatici sfavorevoli, le infestanti perenni e annuali sfuggano ai trattamenti di diserbo di pre-emergenza del mais. Così è necessario ricorrere al trattamento di post-emergenza che, nel caso di semine ritardate molto frequenti come quest’anno oppure nel caso dei secondi raccolti, si può effettuare in un’unica soluzione con il mais alla 5^ o 6^ foglia, come suggerisce un interessante articolo uscito sull’Informatore Agrario. Tale intervento mira a eliminare le emergenze scalari delle infestanti e anche i ricacci ritardati delle specie perennanti.

Sulfumiluree graminicide

La maggior parte dei trattamenti di diserbo in post in unica soluzione viene effettuata con sulfuniluree gramicide (foramsulfuron, nicosulfuron, rimsolfuron) da miscelare con dicotiledonicidi come dicamba e fluroxipir, per combattere le malerbe più sviluppate e le perennanti.

Sulfuniluree dicotiledonicide

Le solfuniluree ad azione dicotiledonicida sono tifensulfuron-metile, prosulfuron e tritosulfuron, impiegate nelle miscele preformulate con dicamba (Casper e Algedi).

Callisto (mesotrione) e Sulcocap e altri (sulcotrione) agiscono sulle dicotiledoni compresa l’Abutilon. Il Laudis (tembotrione) agisce invece sulle graminacee annuali alle prime foglie, tra cui i giavoni resistenti.

E se c’è la sorghetta di rizoma?

In presenza della sorghetta è bene effettuare dosi piene di solfuniluree graminicide come Ghibli 240 OD (nicosulfuron), Equip (foramsulfuron) ed Executive Gold (rimsulfuron) oppure di Titus Mais Extra o altri (miscela di rimsulfuron e nicosulfuron).

Come contenere le graminacee annuali e le infestanti a foglia larga

In questo caso il consiglio cade su formulati come Elumis (a base di nicosulfuron in miscela con mesotrione), Principal Mais (rimsulfuron+ dicamba) e Spandis e Diniro (prosulfuron+dicamba). Inoltre è di imminente registrazione il Ghibli Plus, miscela di nicosulfuron e dicamba.

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI