Offerta Botte Kverneland

Ismea: mutui a tasso zero da 5 a 10 anni per giovani agricoltori dai 18 ai 40 anni

Ismea: mutui a tasso zero da 5 a 10 anni per giovani agricoltori dai 18 ai 40 anni

Sta per essere pubblicato nella Gazzetta Ufficiale un decreto interministeriale che fissa misure di sostegno alle microimprese e PMI che subentrino nella conduzione di un’intera azienda agricola, che siano amministrate e condotte da un giovane imprenditore con età compresa tra 18 e 40 anni e che presentino progetti per lo sviluppo o il consolidamento dell’azienda attraverso iniziative nei settori della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

Tali imprese devono essere in possesso dei requisiti previsti dal decreto da almeno due anni.

Per la realizzazione dei progetti vengono concessi mutui a tasso zero della durata minima di cinque anni e massima di dieci anni comprensiva del periodo di preammortamento e di importo non superiore al 75% delle spese ammissibili. I progetti finanziabili non possono prevedere investimenti superiori a 1,5 milioni di euro (Iva esclusa).

Sono ammissibili alle agevolazioni le seguenti spese:

  1. Studio di fattibilità compresa analisi del mercato.
  2. Opere agronomiche e di miglioramento fondiario.
  3. Opere edilizie per costruzione o miglioramento dei beni immobili.
  4. Oneri per il rilascio della concessione edilizia.
  5. Allacciamenti, impianti, macchinari, e attrezzature.
  6. Servizi di progettazione.
  7. Beni pluriennali.

Questi i requisiti obbligatori dell’azienda che presenta la domanda:

  1. Essere costituite da non più di 6 mesi dalla data di presentazione della domanda.
  2. Esercitare esclusivamente attività agricola.
  3. Essere condotte da un giovane imprenditore (18-40 anni) in possesso di qualifica di Iap o Cd.
  4. Essere subentrate anche a titolo successorio da non più di 6 mesi alla data di presentazione della domanda.
  5. Avere sede operativa in Italia.
  6. Lo statuto dell’impresa ammessa al mutuo deve contenere una clausola impeditiva di atti di trasferimento di quote e azioni societarie tali da far venir meno i requisiti soggettivi di età e residenza per un periodo di almeno 10 anni dalla data di ammissione della domanda.
Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
finanziamenti Ismea

Articoli correlati

Nuova Pac: arriva il 16 ottobre il pagamento del 70% degli aiuti diretti. Ma non per tutti.

L’Unione Europea (in base al regolamento n. 2015/1748 del 30 settembre 2015) ha autorizzato l’anticipo dei pagamenti diretti Pac e del

Pac, il regime semplificato per piccoli agricoltori: scadenza 15 ottobre

Gli agricoltori potenzialmente interessati al regime semplificato della Pac, che si applica a chi ha un livello massimo di pagamenti

Grano duro: ecco perché gli agricoltori non vedono di buon occhio i contratti di coltivazione

«Non voglio vincoli», «non è conveniente», «non mi fido», «mai sentito parlare». Queste sono le risposte, in ordine percentuale decrescente,

4 commenti

Scrivi un commento
  1. elisabetta
    elisabetta 24 settembre, 2015, 14:40

    Salve, vorrei fare una domanda. Si dice “Tali imprese devono essere in possesso dei requisiti previsti dal decreto da almeno due anni”. Poi sotto si dice anche, tra i requisiti, che le aziende devono essere costituite da non oltre 6 mesi. Non capisco, grazie in anticipo

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 26 settembre, 2015, 08:27

      Salve Elisabetta, ha ragione, non siamo stati chiari e ci scusiamo. I due anni si riferiscono all’azienda agricola nella quale si subentra come conduzione. Cioè: le misure di sostegno Ismea sono destinate alle imprese costituite da non più di sei mesi alla data di presentazione della domanda, che subentrano nella conduzione di una intera azienda agricola esercitante esclusivamente l’attività agricola ai sensi dell’art. 2135 da almeno due anni alla data della presentazione della domanda.

      Rispondi a questo commento
  2. Fabrizio
    Fabrizio 14 gennaio, 2016, 19:35

    Salve, è vero che il finanziamento non può essere inferiore a 400.000 euro?

    Rispondi a questo commento
    • Roberto Bartolini
      Roberto Bartolini Autore 15 gennaio, 2016, 11:20

      Buongiorno Fabrizio, a noi risulta che il tetto massimo finanziabile è fissato in 1,5 milioni di euro, ma non sappiamo se c’è anche un minimo di spesa. Quindi bisogna leggere il decreto sulla Gazzetta Ufficiale. Il testo del decreto n. 140 dell’8 luglio 2015 si trova sul sito del Ministero dello sviluppo economico, sotto la voce “Misure per l’autoimprenditorialità”.
      Cordiali saluti e grazie per il commento.

      Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*