Kverneland @ Eima 2018

La soia nel greening percepisce il pagamento accoppiato

La soia nel greening percepisce il pagamento accoppiato

È bene chiarire che un agricoltore che rispetta i requisiti delle aree ecologiche (EFA) stabilite dal greening con la produzione di una azotofissatrice come la soia al Nord o il favino al Centro-Sud, percepirà anche il pagamento accoppiato. Quindi la stessa coltura azotofissatrice dà la possibilità di percepire due pagamenti distinti che si sommano tra loro, cioè il pagamento greening e il pagamento accoppiato.

Il pagamento accoppiato, nel caso delle azotofissatrici, è giustificato dal fatto che l’Unione europea vuole premiare le colture proteiche, data la scarsità di questa risorsa in tutta Europa.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
greeningnuova Pac

Articoli correlati

PAC: è stato definito il valore del greening. Cosa succede ai titoli non utilizzati?

Per tutti gli agricoltori sarebbe oggi opportuno andare a leggere la circolare Agea n.2506 del 16 maggio 2016, che contiene alcune

Nuova Pac 2021-2027: eliminato il greening, a rischio i titoli con pagamento a superficie

Dalla lettura delle proposte presentate dalla Commissione europea al Parlamento e al Consiglio di Bruxelles, pare proprio che l’intenzione sia

Il glifosate non è cancerogeno: è arrivato il verdetto ufficiale

«L’erbicida glifosate non dovrebbe essere classificato come cancerogeno, mutageno o come sostanza con effetti sull’apparato riproduttivo, sia per gli animali

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*