La soia nel greening percepisce il pagamento accoppiato

La soia nel greening percepisce il pagamento accoppiato

È bene chiarire che un agricoltore che rispetta i requisiti delle aree ecologiche (EFA) stabilite dal greening con la produzione di una azotofissatrice come la soia al Nord o il favino al Centro-Sud, percepirà anche il pagamento accoppiato. Quindi la stessa coltura azotofissatrice dà la possibilità di percepire due pagamenti distinti che si sommano tra loro, cioè il pagamento greening e il pagamento accoppiato.

Il pagamento accoppiato, nel caso delle azotofissatrici, è giustificato dal fatto che l’Unione europea vuole premiare le colture proteiche, data la scarsità di questa risorsa in tutta Europa.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
greeningnuova Pac

Related Articles

Soia, 100 euro/ettaro se si fa il contratto oltre al premio accoppiato Pac

Il decreto “Competitività delle filiere” in corso di pubblicazione (vedi notizia), finalmente riconosce l’importanza strategica della coltivazione della soia per

PSR Veneto, i nuovi finanziamenti per l’agricoltura conservativa

La misura dei finanziamenti per l’agricoltura conservativa è indicata nel PSR della Regione Veneto 2014-2020 con il numero 10.1.1 e

Diciamo la verità: l’agricoltura arranca e serve un rinnovamento dalle fondamenta. Chi fa la prima mossa?

L’agricoltore, si sa, sopporta male le critiche e tanto meno i rimproveri, ma come si dice… “Quando ci vuole, ci vuole”.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment