DEKALB Smart Planting

L’anticipo Pac non è stato erogato a chi ha fatto domanda per la Riserva nazionale

L’anticipo Pac non è stato erogato a chi ha fatto domanda per la Riserva nazionale

Gli agricoltori che hanno fatto domanda di accesso alla Riserva nazionale dei titoli Pac 2016 non hanno ricevuto l’anticipo di pagamento entro il 30 novembre 2016. La questione è dovuta al fatto che le domande di accesso dovevano essere completate. Infatti la circolare Agea ha fissato al 16 settembre 2016 il termine per la presentazione, da parte degli agricoltori che hanno fatto domanda di accesso alla riserva, della dichiarazione integrativa di completamento delle domande. Tale termine è stato poi prorogato al 30 settembre 2016.

Dunque con tali prassi era praticamente impossibile procedere al pagamento anticipato, in quanto i controlli amministrativi sulle domande di accesso non sono stati ancora effettuati. Di conseguenza, gli agricoltori riceveranno il pagamento entro il 30 giugno 2017, dato che come sempre l’istruttoria delle domande comporta una notevole lungaggine amministrativa e quindi il pagamento ancora una volta non si annuncia in tempi brevi.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
pac 2017

Articoli correlati

Legge di bilancio 2020, sette misure per sostenere l’agricoltura

L’agricoltura torna di moda e nella legge di bilancio attira l’attenzione dei politici? Secondo il ministro Teresa Bellanova è proprio

Glifosate: ancora 5 anni di utilizzo in agricoltura? Poi si dovranno cercare valide alternative

L’europarlamento di Bruxelles, con una maggioranza di 355 voti favorevoli e 204 contrari, ha approvato una risoluzione, non vincolante, che

PSR, Basilicata regione più virtuosa del Sud Italia nel sostenere l’agricoltura conservativa

L’Unione europea ha dato il via libera al PSR 2015-2020 della Regione Basilicata che, a differenza di molte altre regioni,

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*