Roberto Bartolini9 Gennaio 20151min1012

Niente Pac nel 2014. Cosa succede nel 2015?

pac-2015-679x345

Facciamo il caso di un agricoltore che ha fatto domanda Pac nel 2013 con i suoi titoli storici, ma nel 2014 ha affittato i suoi seminativi per un anno e non ha fatto domanda Pac. Nel 2015 rientra in possesso di terreno e titoli, che saranno azzerati, e fa domanda Pac nel 2015 per ricevere i nuovi titoli. Questi che valore avranno?

Base di partenza molto bassa

Il pagamento di base per ogni ettaro ammissibile partirà da circa 22 euro/ha nel 2015 per arrivare nell’anno 2019 a circa 108 euro/ha, che corrisponde al 60% del valore unitario nazionale, come stabilisce la normativa.

Il pagamento greening è una percentuale del pagamento di base, e quindi sarà anch’esso molto basso. Partirà nel 2015 da circa 11 euro/ha per arrivare nel 2019 a 56 euro/ha circa. Dunque nel 2015 i pagamenti diretti totali saranno di 33 euro/ha per arrivare a 164 euro/ha nel 2019.

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


2 commenti

  • Nino Chiò

    14 Gennaio 2015 at 2:08 am

    se invece di rientrare in possesso dei terreni nel 2015 rientro in possesso nel 2016 , come si calcolano i titoli?

    Rispondi

    • Roberto Bartolini

      15 Gennaio 2015 at 11:23 am

      Il primo requisito per ricevere i nuovi titoli è quello di aver presentato una domanda di aiuto Pac nel 2013. Per il resto, vale il calcolo indicato nell’articolo pubblicato.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati


Chi siamo

Nato nel 2014, Il Nuovo Agricoltore è un portale informativo dedicato all’agricoltura, con un occhio di riguardo alle innovazioni tecnologiche. Il progetto è sviluppato da Kverneland Group Italia.


CONTATTACI