Dekalb Italia

Pac, definiti gli importi dei pagamenti accoppiati 2016: erogazione entro il 30 giugno

Pac, definiti gli importi dei pagamenti accoppiati 2016: erogazione entro il 30 giugno

Agea ha comunicato gli importi dei pagamenti accoppiati Pac per l’annualità 2016. Li riportiamo qui di seguito. L’erogazione dovrebbe arrivare entro il prossimo 30 giugno 2017.

Frumento duro

Premio di 60,48 euro/ha riservato agli agricoltori di Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. È inferiore al premio 2015 a causa di un aumento di superficie a grano duro seminata nel 2016.

Soia

Il premio è riservato agli agricoltori di Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli ed Emilia-Romagna. Il pagamento è di 65,53 euro/ha entro i seguenti limiti:

  • L’intera superficie per i primi cinque ettari.
  • Per la superficie eccedente il 10% della superficie.

Proteaginose

Il premio di 56,38 euro/ha viene erogato agli agricoltori di Toscana, Umbria, Marche e Lazio.

Leguminose da granella

Il premio di 24,86 euro/ha viene erogato agli agricoltori di Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Barbabietola da zucchero

Il premio è elevato e pari a 532,36 euro/ha.

Riso

Il premio erogato è pari a 96,18 euro/ha.

Pomodoro da industria

Il premio di 168,09 euro/ha viene corrisposto ai produttori di pomodoro con contratti di fornitura stipulati con un’industria di trasformazione, anche tramite OP.

Latte bovino

Il premio destinato ad allevamenti di qualità è di 79,92 euro/capo e di 78,35 euro/ca per le zone montane.

Bufale

Premio di 56,39 euro/capo a favore di bufale con età superiore ai 30 mesi che abbiano partorito dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016.

Vacche nutrici

Premio di 136 euro/capo per animali iscritti ai libri genealogici o registri anagrafici.
Premio di 323,17 euro/capo per animali inseriti nei piani selettivi e gestione razza.

I premi in questione sono riferiti alle razze Chianina, Marchigiana, Maremmana, Romagnola e Podolica.

Bovini macellati

Premio di 33,84 euro/ca riservato ad animali che abbiano un periodo di permanenza nell’allevamento di almeno sei mesi.

Premi superiori per:

  • Capi allevati per almeno 12 mesi (73,19 euro/capo)
  • Capi aderenti al sistema qualità (73,19 euro/capo)
  • Capi rientranti in sistemi di etichettatura (73,19 euro/capo)
  • Capi certificati DOP (79,60 euro/capo)
Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
Ageapac 2016pagamenti pac

Articoli correlati

Contoterzismo e prime lavorazioni: la diversificazione per aumentare il reddito

Non si vive di sola produzione vegetale o animale: almeno una parte degli agricoltori italiani si sta dando da fare

Nuovi impianti di vite da vino: le richieste in Italia superano di dieci volte la superficie autorizzata

Il primo anno di applicazione del nuovo regime di autorizzazione agli impianti di vigneti ha provocato una vera e propria

PSR Piemonte: da 125 a 300 euro/ettaro a favore della biodiversità in risaia

C’è una sottomisura molto interessante nell’ambito della misura M 10 “Pagamenti agro-climatici-ambientali” del nuovo PSR della Regione Piemonte, la 10.1.2,

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*