Offerta Botte Kverneland

Pac, il trasferimento dei titoli si può fare entro il 15 giugno. Ecco come procedere

Pac, il trasferimento dei titoli si può fare entro il 15 giugno. Ecco come procedere

La scadenza per trasferire i titoli Pac (tutte le fattispecie di movimentazione ammesse sono indicate nella circolare Agea n. ACIU 2016.70 del 10 febbraio 2016, che potete consultare cliccando qui) è fissata al 15 giugno 2017, così come la presentazione della Domanda Unica 2017.

Il procedimento è il seguente: l’organismo pagatore comunica il trasferimento ad Agea entro cinque giorni lavorativi e Agea convalida il trasferimento entro i successivi cinque giorni lavorativi. Dunque, ai fini della decorrenza del trasferimento, occorre riferirsi alla data di rilascio/protocollazione della domanda di trasferimento nel sistema informatico dell’organismo pagatore.

Il cedente titoli può anche non essere agricoltore attivo, mente il cessionario che li riceve deve essere agricoltore attivo, con requisito posseduto alla data di presentazione della domanda di trasferimento dei titoli. Questo vincolo non esiste in caso di successione effettiva o anticipata: un erede può ricevere titoli per successione anche se non è agricoltore attivo.

Per il trasferimento titoli Pac non devono esserci dei debiti in capo al cedente, altrimenti la domanda viene annullata. In presenza di un debito, il trasferimento può essere rilasciato limitatamente ai titoli il cui valore eccede l’importo del debito.

La vendita dei titoli richiede due documenti:

  • Il contratto di trasferimento registrato con indicazione del numero identificativo dei titoli trasferiti.
  • Il modulo di comunicazione del trasferimento.

La domanda di trasferimento dei titoli deve essere presentata dall’agricoltore cessionario, cioè il ricevente, all’organismo pagatore tramite Caa o direttamente. Elemento indispensabile per presentare la domanda di trasferimento titoli è l’assenso del cedente i titoli, con l’indicazione obbligatoria della data di acquisizione.

Attenzione: il trasferimento dei titoli senza terra non comporta nessuna riduzione; al contrario, l’affitto dei titoli senza terra porta a una riduzione definitiva del 30% che viene riversato nella riserva nazionale.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
pac 2017titoli pac

Articoli correlati

La Pac sui bovini da carne: due esempi per vedere cosa succede

Con la nuova Pac per il settore delle carni bovine scompaiono i titoli speciali. Quindi gli allevatori che possedevano titoli nel

Pac, al via la domanda unica per i pagamenti 2017. Ecco le scadenze e alcune novità

Sono state pubblicate tutte le disposizioni di Agea per preparare correttamente la domanda Pac 2017. Per chi vuole approfondire una materia sempre

Soia 2015, i soliti ‘gufi’ si divertono a smontare una coltura strategica per l’Italia

L’Europa ha varato un progetto sulle proteine vegetali e sostiene le proteoleaginose addirittura con aiuti diretti, la soia viene considerata

2 commenti

Scrivi un commento
  1. Giuseppe D'Addario
    Giuseppe D'Addario 23 maggio, 2017, 12:33

    C’è un errore, il trasferimento dei titoli senza terra non comportano nessuna riduzione; al contrario, l’affitto dei titoli senza terra portano ad una riduzione definitiva del 30% che viene riversato nella riserva, articolo 16 del DM 1420 del 26 febbraio 2015.

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*