Offerta Botte Kverneland

PSR Emilia-Romagna, ecco i bandi per finanziare i giovani agricoltori

PSR Emilia-Romagna, ecco i bandi per finanziare i giovani agricoltori

Dal 15 settembre al 16 novembre 2015 è il periodo previsto per la presentazione delle domande di finanziamento da parte dei giovani agricoltori per i PSR Emilia-Romagna, per queste due misure:

  • Misura 6.1.01 – Insediamento dei giovani agricoltori
  • Misura 4.1.02 – Ammodernamento di aziende agricole di giovani agricoltori

Vediamole in dettaglio.

PSR Emilia-Romagna, misura 6.1.01: Insediamento giovani agricoltori

La misura 6.1.01 dei PSR Emilia-Romagna persegue l’obiettivo di incentivare il primo insediamento in agricoltura di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati, nonché il successivo sviluppo del loro progetto imprenditoriale.

Cosa significa ‘insediamento’

L’avvio del processo di insediamento è identificato nel momento di apertura della partita IVA, o in quello di modifica societaria nell’ipotesi di insediamento del giovane in una società preesistente. Ciò deve avvenire inderogabilmente entro i 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda di premio.

Il processo di insediamento comprende altresì ulteriori fasi, quali l’iscrizione alla CCIAA e l’iscrizione all’INPS.

Requisiti dei soggetti beneficiari

  1. essere maggiorenni, ma non avere ancora compiuto 40 anni;
  2. essere in possesso di sufficienti conoscenze e competenze professionali, che siano conformi alla definizione di agricoltore in attività;
  3. essere impiegato nell’azienda agricola in misura prevalente;
  4. essere regolarmente iscritto all’INPS – gestione agricola;
  5. impegnarsi a condurre l’azienda oggetto dell’insediamento per almeno sei anni, decorrenti dal momento dell’insediamento medesimo; nel corso di durata del vincolo alla conduzione diretta da parte del giovane non sono consentite operazioni di subentro, fusioni o incorporazioni societarie, fatti salvi i casi di forza maggiore previsti dalla norma comunitaria;
  6. il giovane agricoltore acquisisce la titolarità di una impresa agricola mediante l’apertura di partita IVA come ditta individuale;
  7. impegnarsi a corrispondere alla definizione di “agricoltore in attività” entro 18 mesi dalla data di insediamento;
  8. per altre tipologie giuridiche devono essere in grado di provare di avere maggioranza e rappresentatività in sede amministrativa e direttiva.

Entità dell’aiuto

Il premio avrà un valore pari a 50.000 euro per gli insediamenti in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici e 30.000 euro nelle altre zone.

PSR Emilia-Romagna, misura 4.1.02: ammodernamento aziende agricole di giovani agricoltori

La misura 4.1.02 dei PSR Emilia-Romagna interviene, in maniera complementare al tipo di operazione 6.1.01, a supporto delle imprese di nuova costituzione dei giovani agricoltori, favorendone lo sviluppo e, ove ne ricorra il caso, rispondendo alle esigenze di conformarsi a normative comunitarie cogenti – incluse quelle sulla sicurezza sul lavoro – a condizione che i relativi investimenti siano realizzati nei primi 24 mesi successivi all’insediamento.

Chi sono i beneficiari

Sono beneficiarie della misura 4.1.02 le imprese agricole dei giovani agricoltori che all’atto della domanda di premio di cui al tipo di operazione 6.1.01 chiedono di attivarla in modalità integrata e presentano un Piano di investimenti (PI) collegato al Piano di sviluppo aziendale (PSA).

Spese ammissibili

Saranno ammissibili al contributo le spese sostenute per investimenti realizzati sul territorio regionale quali:

  1. costruzione/ristrutturazione immobili produttivi;
  2. miglioramenti fondiari;
  3. macchinari e attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;
  4. impianti di lavorazione/trasformazione dei prodotti aziendali;
  5. investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali;
  6. investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulenti e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10% delle stesse;
  7. investimenti immateriali quali acquisizione/sviluppo programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze;
  8. tutti gli investimenti contenuti nel Piano di investimenti (PI) dovranno essere stati previsti nel Piano di sviluppo aziendale (PSA) presentato.

Entità dell’aiuto

L’aiuto sarà quantificato in base alla spesa ammissibile, nella misura del 40% della stessa nel caso di investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali, al 50% negli altri casi.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
giovani agricoltoriPSR 2015-2020PSR Emilia-Romagna

Articoli correlati

Pagamenti Pac 2016, anticipo in arrivo nella prima settimana di novembre

La Commissione europea ha autorizzato tutti gli Stati membri a versare l’anticipo sui pagamenti Pac 2016 secondo le seguenti modalità: 70%

Agricoltura: in tre anni di Pac usato solo il 4% delle risorse assegnate all’Italia

Su una dotazione complessiva sino al 2020 di 20,87 miliardi di euro per i 21 Piani di sviluppo rurale regionali e

Zucchero, a ottobre si apre la liberalizzazione in Europa. La barbabietola risorgerà in Italia?

Nel 2006, anno della riforma del settore bieticolo, l’Italia produceva 1.557.443 tonnellate di quota zucchero, mentre oggi la quota è attestata

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*