Spandiconcime Kverneland

PSR Lombardia, arrivato l’ok dall’UE. Ecco la misura 4.1. Tra poco i bandi per sostenere gli investimenti

PSR Lombardia, arrivato l’ok dall’UE. Ecco la misura 4.1. Tra poco i bandi per sostenere gli investimenti

Dopo Toscana, Umbria, Emilia-Romagna e Veneto, anche la Lombardia ha avuto il disco verde dall’Unione europea per il nuovo Piano di sviluppo rurale, che concederà finanziamenti agli agricoltori sino al 2020. Si tratta di oltre 1,2 miliardi di euro suddivisi in ben 64 misure e sottomisure di finanziamento, contenute in un documento di oltre 1000 pagine. Ora gli agricoltori devono aspettare la pubblicazione dei bandi relativi alle varie misure di finanziamento dei PSR Lombardia per poter cominciare a presentare le loro domande.

Tra pochi giorni, secondo quanto ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura Gianni Fava, sarà pubblicato il bando di finanziamento relativo alla misura 4.1 che riguarda gli investimenti aziendali finalizzati ad aumentare la competitività delle imprese con una dotazione di 60 milioni di euro. Vediamo i punti chiave della misura.

PSR Lombardia, misura 4.1: Investimenti in immobilizzazioni materiali

Il testo del documento regionale afferma che il sostegno agli investimenti produttivi delle aziende agricole è importante e strategico per incentivare l’introduzione e lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche e gestionali, lo sviluppo di nuovi processi e prodotti in una ottica di sostenibilità ambientale.

I beneficiari sono le imprese agricole individuali, le società agricole, le società cooperative agricole, le imprese agricole associate.

La misura 4.1 si suddivide a sua volta in tre sottomisure.

Sottomisura 4.1.01: Incentivi per investimenti per la redditività, la competitività e la sostenibilità delle aziende agricole

Per rimanere competitive, le imprese agricole devono effettuare investimenti talvolta anche importanti economicamente, al fine di ammodernare e migliorare strutture e mezzi operativi. L’incremento della redditività e la riduzione dei costi passano attraverso l’introduzione di soluzioni innovative, tecnologiche e gestionali, sostenibili dal punto di vista ambientale e necessarie a garantire la vitalità dell’impresa agricola.

Costi ammissibili

  1. Opere di miglioramento fondiario, compresi costruzione e ristrutturazione di edifici rurali e manufatti e miglioramento dei terreni.
  2. Impianti di colture arboree e arbustive.
  3. Realizzazione / ammodernamento di impianti di trasformazione, commercializzazione e vendita diretta prodotti aziendali.
  4. Impianti, macchine e attrezzature innovative che favoriscano:
    • Aumento della produttività
    • Razionalizzazione e riduzione dei costi
    • Riduzione del consumo energetico
    • Produzione di energia da fonti rinnovabili
    • Miglioramento ambientale tramite aumento dell’efficienza e/o riduzione delle quantità nell’uso dei fertilizzanti e/o prodotti fitosanitari
  5. Investimenti per migliorare efficienza energetica degli edifici rurali

Percentuale di sostegno

La percentuale di finanziamento calcolata sulla spesa ammessa è del 35%, che aumenta al 45% per i giovani agricoltori. Per le zone svantaggiate le percentuali aumentano al 45 e al 55%.

psr lombardia

L’acquisto di attrezzature innovative di distribuzione degli agrofarmaci capaci di limitare l’impatto ambientale viene finanziato dal nuovo PSR Lombardia.

psr lombardia

La misura 4.1 finanzia anche l’acquisto di spandiconcime di nuova generazione dotati di pesa e di sistemi tecnologici per una precisa e accurata distribuzione dei fertilizzanti, con l’esclusione automatica delle bordature dei campi.

 

Sottomisura 4.1.02: Incentivi per investimenti finalizzati alla ristrutturazione o riconversione dei sistemi di irrigazione

La ristrutturazione e la conversione dei sistemi di irrigazione aziendali, grazie a una più razionale ed efficiente distribuzione dell’acqua, contribuiscono al mantenimento dell’equilibrio ambientale, favorendo anche una riduzione dei costi di esercizio con evidenti vantaggi alla redditività delle imprese.

Costi ammissibili

  1. Opere di miglioramento fondiario, compresi la costruzione di manufatti e impianti e gli investimenti di ristrutturazione e miglioramento dei terreni agricoli ai fini della razionalizzazione dei sistemi irrigui.
  2. Impianti, macchine e attrezzature innovative che favoriscano il miglioramento dell’efficienza irrigua, compresi i contatori per la misurazione del consumo di acqua.

Percentuale di sostegno

Come nella precedente sottomisura, la percentuale di finanziamento calcolata sulla spesa ammessa è del 35%, che aumenta al 45% per i giovani agricoltori. Per le zone svantaggiate le percentuali aumentano al 45 e al 55%.

L’acquisto di sistemi come pivot, ranger e manichetta sono sostenuti dal nuovo PSR Lombardia perché consentono un uso più razionale e sostenibile della risorsa idrica.

L’acquisto di sistemi come pivot, ranger e manichetta sono sostenuti dal nuovo PSR Lombardia perché consentono un uso più razionale e sostenibile della risorsa idrica.

Sottomisura 4.1.03: Incentivi per investimenti nell’ambito della filiera agroalimentare

Vengono finanziati interventi realizzati dalle imprese agricole che partecipano a progetti integrati di filiera sviluppati in accordo con imprese agroindustriali, rafforzando così il ruolo del produttore primario e favorendo la migliore collocazione del prodotto.

Costi ammissibili

  1. Opere di miglioramento fondiario.
  2. Impianti, macchine e attrezzature innovative

Percentuali di sostegno

Come nelle precedenti due sottomisure.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
PSR 2015-2020PSR Lombardia

Articoli correlati

Battini Agri, la concessionaria dei primati, festeggia 50 anni d’attività con un fatturato record

La Battini Agri, concessionaria di Kverneland Group Italia per alcune importanti province del Nord Italia, ha festeggiato l’anniversario del 50°

Contratto di rete: l’Agenzia delle entrate fa chiarezza su Iva e imposte dirette per agricoltori

Sono circa 2600 le imprese agricole che aderiscono a un contratto di rete, attraverso il quale “più imprenditori perseguono lo

Espropri terreni agricoli: non fidatevi della composizione bonaria

Nei prossimi anni in Italia saranno realizzate nuove infrastrutture per miliardi di euro e quindi gli agricoltori saranno chiamati in

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*