Semine autunnali orzo 2018: le varietà più produttive

Semine autunnali orzo 2018: le varietà più produttive

Come ogni anno, il CREA di Fiorenzuola D’Arda ha messo a confronto in diversi ambienti le migliori varietà di orzo per valutarne le performance e consigliare gli agricoltori per le prossime semine.

In generale il 2018 è stato un anno poco favorevole per l’orzo, con cali produttivi del 30% al sud (quest’anno la media è di 45 ql/ha contro i 64 ql/ha del 2017) e del 22% al nord e al centro (dove le produzioni medie delle prove sono state rispettivamente di 55 e 53 ql/ha). I motivi? Terreni molto secchi al momento delle semine, effettuate in epoca tardiva, un inverno rigido che ha provocato scarso accestimento e, per finire, le continue piogge al momento della raccolta.

Le 10 migliori varietà di orzo per il nord Italia

Le prime dieci migliori varietà di orzo, in ordine di produzione, sono per il nord Italia:

  • Enticel (60 ql/ha)
  • Alastro (60 ql/ha)
  • Idra (59 ql/ha)
  • Aquirone (58 ql/ha)
  • Alimini (57 ql/ha)
  • Funky (57 ql/ha)
  • Futura (56 ql/ha)
  • Atlante (56 ql/ha)
  • Spazio (56 ql/ha)
  • LG Capricorn (56 ql/ha)

Le 10 migliori varietà di orzo nel centro Italia

Queste sono invece le prime dieci migliori varietà di orzo per il centro Italia, sempre in ordine di produzione:

  • Enticel (60 ql/ha)
  • Funky (60 ql/ha)
  • Mattina (58 ql/ha)
  • Azzurro (57 ql/ha)
  • Rafaela (57 ql/ha)
  • Callas (56 ql/ha)
  • LG Capricorn (56 ql/ha)
  • Amistar (55 ql/ha)
  • Spazio (55 ql/ha)
  • Idra (55 ql/ha)

Le 10 migliori varietà di orzo per il sud Italia

Infine, ecco le prime dieci migliori varietà di orzo per il sud Italia:

  • Enticel (54 ql/ha)
  • Funky (52 ql/ha)
  • Idra (50 ql/ha)
  • Azzurro (49 ql/ha)
  • Amistar (49 ql/ha)
  • Martino (48 ql/ha)
  • Sirio (48 ql/ha)
  • Ortilus (48 ql/ha)
  • Mattina (47 ql/ha)
  • Tazio (47 ql/ha)

Considerazioni generali

La varietà stabile in tutti e tre gli areali è risultata Enticel, seguita da Alastro e Idra per il nord e da Funky nel centro e al sud.

Orzo da malto

Per quanto riguarda l’orzo da malto, sono 30 mila ettari quelli destinati in Italia per la sua produzione. Al sud si seminano varietà primaverili con semina autunnale, mentre al nord si utilizzano varietà primaverili per semine primaverili.

Le rese medie al sud sono state di 47 ql/ha, mentre al centro e al nord la media si è fermata a 30 ql/ha.

Per il centro e il sud le varietà migliori sono Laureate (una novità), Odissey e RGT Planet. Al nord la migliore varietà è invece risultata Fortuna (una novità) insieme a RGT Planet.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
orzo

Articoli correlati

Le dieci regole d’oro per produrre grano duro di qualità a costi sostenibili

Crediamo di essere bravi produttori di grano duro, ma purtroppo la realtà dice invece che non siamo in grado di

Il girasole è una coltura che può dare reddito, perché il mercato è in forte crescita

La richiesta di girasole esercitata dal mercato è in netto aumento, ma la superficie nel nostro paese è in calo e arriva

Tritordeum, il nuovo cereale che fa bene all’uomo e alla terra

Più digeribile perché ha meno glutine e più proteine rispetto al grano (13-14% contro 9-11%) e più salutare perché contiene

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*