Campagna finanziaria Kverneland

Trasferimento titoli Pac: è possibile solo se l’acquirente è “agricoltore attivo”

Trasferimento titoli Pac: è possibile solo se l’acquirente è “agricoltore attivo”

Quando si opera un trasferimento di titoli Pac da un agricoltore a un altro, la domanda da presentare all’organismo pagatore tramite Caa locale deve essere fatta da chi acquista i titoli. Ma chi acquista i titoli (detto “cessionario” o “ricevente”) deve obbligatoriamente possedere il requisito di “agricoltore attivo”, mentre questo obbligo non è richiesto a chi cede i titoli (detto “cedente”).

Ma chi è considerato “agricoltore attivo”? Ci sono sei casi:

  1. Pagamenti diretti percepiti nell’anno precedente sotto una certa soglia: 5.000 euro per aziende ubicate in montagna o in zone svantaggiate; 1.250 euro nella altre zone.
  2. Iscrizione all’Inps in qualità di coltivatore diretto o Iap o colono o mezzadro.
  3. Titolari di partita Iva attivata in campo agricolo prima del 1° agosto 2014; per le “altre zone”, a partire dal 2016 con dichiarazione annuale Iva.
  4. Proventi totali ottenuti da attività agricole nell’anno precedente pari ad almeno un terzo dei proventi totali ottenuti nell’anno precedente.
  5. Importo annuo dei pagamenti diretti pari ad almeno il 5% dei proventi totali ottenuti da attività non agricole nell’anno precedente.
  6. L’attività principale o il suo soggetto sociale è l’esercizio di attività agricola.

L’apertura della partita Iva non sempre è indispensabile e comunque non fornisce automaticamente il possesso del requisito di “agricoltore attivo”, in quanto doveva essere aperta prima del 1° agosto 2014.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
agricoltore attivotitoli pac

Articoli correlati

Pac: se nel 2015 non si è fatta la domanda, niente aiuti fino al 2021

Se un agricoltore nel 2015 non ha presentato la domanda Pac e non rientra nelle ipotesi della cosiddetta “forza maggiore”

Contratto di rete: l’Agenzia delle entrate fa chiarezza su Iva e imposte dirette per agricoltori

Sono circa 2600 le imprese agricole che aderiscono a un contratto di rete, attraverso il quale “più imprenditori perseguono lo

Le priorità per l’impresa agricola che vuole rimanere sul mercato

Non c’è dubbio che le imprese agricole si trovano in questo periodo ad affrontare una situazione economica difficile, ma bisogna

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*