Dekalb Italia

Barra da diserbo con manica d’aria: un’ottima soluzione se c’è vento e si lavora su fitta vegetazione

Barra da diserbo con manica d’aria: un’ottima soluzione se c’è vento e si lavora su fitta vegetazione

Con la botte da diserbo Kverneland Ikarus S 28, con barra da 24 metri completa di manica d’aria, si sancisce il ritorno di questo sistema targato Kverneland, che ancora una volta batte tutta la concorrenza grazie a una turbina e una ventola di maggiori dimensioni e a tanta altra tecnologia.

Mentre nella barre tradizionali il getto viene proiettato e il trasporto delle gocce al bersaglio avviene solo grazie all’energia cinetica delle gocce stesse, con la manica d’aria il trasporto delle gocce è attivo e assistito dalla corrente d’aria. E così, grazie alla turbolenza creata, le gocce di agrofarmaco vengono aiutate a depositarsi sulla lamina delle foglie anche nelle colture più fitte, con il risultato di una migliore copertura e penetrazione del prodotto.

La barra Kverneland Ikarus S28 a manica d’aria in fase di apertura.

La barra Kverneland Ikarus S28 a manica d’aria in fase di chiusura per il trasporto.

Anche su questa attrezzatura è indispensabile montare ugelli antideriva. Nel caso si operi su terreno nudo oppure non in presenza di vento, è inoltre opportuno non azionare il ventilatore per evitare che le gocce rimangano sospese in aria e che aumenti l’effetto deriva. In questo caso è consigliabile montare ugelli a inclusione d’aria che, senza il vento, fanno un ottimo lavoro.

Se si opera su terreno nudo, è bene montare ugelli a inclusione d’aria.

Chi acquista questa attrezzatura può ottenere un sostegno attraverso la misura 4 dei Psr regionali, che sostiene l’acquisto di attrezzature innovative e sostenibili. Per esempio, la Regione Lombardia concede il sostegno solo alle barre che hanno la manica d’aria.

Kverneland Italia

Kverneland Italia

Kverneland Group è una multinazionale leader nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di macchine e servizi per l’agricoltura.


Tag assegnati a questo articolo:
botti diserboKverneland

Articoli correlati

All’Italia serve più mais di alta qualità. Ecco come far recuperare efficienza al sistema

I numeri parlano chiaro: negli ultimi vent’anni l’aumento di produttività del mais in Italia è molto inferiore rispetto per esempio a

Frumento: occorre combattere le resistenze ai graminicidi con interventi di pre-emergenza

Scagliola sterile (Phalaris paradoxa), Avena selvatica (Avena sterilis) e Loglio rigido (Lolium rigidum) sono le infestanti che hanno sviluppato negli

Agrofarmaci, cambiano le regole sul Registro dei trattamenti fitosanitari

Con l’entrata in vigore del decreto legislativo che rende operativa la direttiva europea n. 128 sull’uso sostenibile degli agrofarmaci, in

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*