Diversificazione colture, Efa e azotofissatrici: un esempio pratico per chiarire i dubbi degli agricoltori

Diversificazione colture, Efa e azotofissatrici: un esempio pratico per chiarire i dubbi degli agricoltori

Continuano a giungere in redazione le domande degli agricoltori sul greening previsto dalla Pac, in merito alle superfici da destinare alle aree ecologiche (Efa), sul divieto della chimica a partire dal 1° gennaio 2018 e sulle azotofissatrici abbinate alle Efa.

Per rispondere agli ultimi dubbi, prendiamo come esempio un’azienda di 36 ettari complessivi, che ha deciso il seguente riparto colturale:

  • 24 ettari a grano
  • 6 ettari a orzo
  • 6 ettari a favino

La percentuale dei seminativi da destinare a Efa è sempre stata del 5% e rimarrà tale sino al 2020. Il favino, come coltura azotofissatrice, può essere destinata a soddisfare l’obbligo Efa.

A partire dal 1° gennaio 2018, il coefficiente di ponderazione delle Efa-azotofissatrici è passato da 0,7 a 1. Quindi la percentuale del 5% di Efa corrisponde al 5% di colture azotofissatrici, in questo caso di favino.

Su 36 ettari coltivati, a Efa vanno destinati 1,8 ettari (che è il 5% di 36) e quindi per soddisfare l’obbligo di Efa basta abbinare 1,8 ettari di favino all’Efa e il gioco è fatto. Su questi 1,8 ha di Efa-favino c’è il divieto di utilizzare sia diserbanti sia insetticidi, mentre non c’è alcun divieto per quanto riguarda l’uso dei concimi.

Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tags assigned to this article:
aree interesse ecologicodiserbogreeningpac 2018

Related Articles

Misura 10 PSR: il premio previsto per le cover crops su quanti ettari viene erogato?

La Misura M 10 dei PSR relativa ai “Pagamenti agroclimatici ambientali” prevede, in una specifica sottomisura, premi per gli agricoltori

Agricoltura, digestato equiparato al concime chimico (con alcune condizioni)

La legge di bilancio 2020 ha stabilito importanti novità anche sull’uso agronomico del digestato proveniente da impianti di biogas, regolamentato

Pac, nel 2017 cambiano le sanzioni per gli agricoltori che non rispettano le regole del greening

Il pagamento greening della Pac presuppone, da parte dell’agricoltore, il rispetto di tre impegni: La diversificazione colturale. Il mantenimento dei

2 comments

Write a comment
  1. roberto
    roberto 7 Dicembre, 2018, 19:22

    Il prof. Bartolini sempre molto preciso e puntuale. La mia domanda/curiosità è riferita al coefficiente ponderazione efa-azotofissatrici. Interpellati due CAA su questo argomento mi riferiscono che loro non ne sanno assolutamente nulla e che magari trattasi di articoli di giornale che riguardano eventuali proposte di modifica ma nulla di definitivo. Loro calcoleranno l’EFA sempre col rapporto di ponderazione 0,7.
    E’ un problema data la prossima semina e la necessità quindi di programmarla per bene.
    Possibile non ne siano stati informati?
    Grazie per l’attenzione e sarei felice per un eventuale e ulteriore chiarimento.
    Roberto.

    Reply this comment
  2. roby
    roby 9 Dicembre, 2018, 12:28

    Gentile Prof. Bartolini,
    il suo articolo di chiarimento è preciso e chiaro. Il problema è che i CAA non ne sono a conoscenza in quanto non ancora applicato, a loro dire, in Italia. Hanno ragione?
    Grazie e mi appassionano i Suoi articoli,
    Buon lavoro.
    Roberto (abbiamo lo stesso nome)

    Reply this comment

Write a Comment