Campagna finanziaria Young 140

Ecco gli ibridi di mais campioni di produttività

Ecco gli ibridi di mais campioni di produttività

Anche quest’anno le prove agronomiche svolte dal CRA, unità per la maiscoltura di Bergamo, su 44 ibridi in 15 località hanno decretato i migliori ibridi di mais presenti sul mercato. Significativo anche il risultato ottenuto con l’aumento di investimento da 6,5 a 7,5 piante/mq con l’aumento della dose di azoto da 170 a 300 unità/ha. Gli incrementi di produzione sono stati rispettivamente del 6% e del 9% .

Ecco i primi cinque classificati per ognuna delle tre classi di maturazione.

Ibridi classe 500 (produzione in ql/ha al 15,5% di umidità)

  1. DKC 6340 Dekalb: 164,6
  2. MAS 56 A Maisadour: 161,5
  3. KARIOKAS Sivam: 158,7
  4. DKC 6237 Dekalb: 158,4
  5. LG 30550 Limagrain: 156,6

Ibridi classe 600 (produzione in ql/ha al 15,5% di umidità)

  1. LG30600 Limagrain: 168,8
  2. DKC6752 Dekalb: 167,9
  3. P1574 Pioneer: 163,7
  4. SY HYDRO Syngenta: 163,1
  5. DKC 6728 Dekalb: 162,3

Ibridi classe 700 (produzione in ql/ha al 15,5% di umidità)

  1. KWS 2572 Kws: 164,8
  2. MAS 78 T Maisadour: 163,5
  3. PR31D24 Pioneer: 161,6
  4. P1675 Pioneer: 161,5
  5. KWS 2571 Kws: 160,8
Roberto Bartolini

Roberto Bartolini

Laureato in agraria all'Università di Bologna, giornalista professionista dal 1987, ha lavorato per 35 anni nel Gruppo Edagricole di Bologna, passando dal ruolo di redattore a quello direttore editoriale. Per oltre 15 anni è stato direttore responsabile del settimanale Terra e Vita. Oggi svolge attività di consulenza editoriale e agronomica, occupandosi di seminativi e di innovazione tecnologica.


Tag assegnati a questo articolo:
mais

Articoli correlati

Semine frumento tenero: ecco le varietà su cui puntare nel 2017/2018

Sono 44 anni che si realizzano nei diversi areali italiani le prove ufficiali di confronto varietale da parte del Crea,

Soia Italia: nasce un’associazione per tornare a coltivarla bene

La soia è certamente la coltura che più delle altre sta attirando grande interesse da parte degli agricoltori, ma la

Sorgo, una coltura rustica a basso impatto, adatta alla granella e all’insilato per stalla e biogas

La si può definire una grande incompresa la coltura del sorgo, che da decenni oscilla tra i 40.000 e i

Nessun commento

Scrivi un commento
Nessun commento Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.*